Toyota e Audi: in arrivo nuove vetture a guida autonoma

Sempre più marchi dell'automobilismo stanno prendendo in seria considerazione lo sviluppo di nuove vetture a guida autonoma, le tanto discusse Self Driving Cars. Anche i marchi Toyota e Audi sono infatti scesi nel campo delle vetture con autopilota con Toyota che ha rilasciato un nuovo video ufficiale che mostra la sua prima Lexus Advanced Active Safety Research Vehicle durante alcune fasi di test su strada. Il veicolo utilizzato per la ricerca è una Lexus LS600h che utilizza vari radar e sensori per comandare la vettura controllando l'ambiente che la criconda. Questa driverless car risulta molto simile nell'allestimento alle Google Car con numerosi accessori elettronici che controllano i semafori, i segnali stradali, le corsie di guida e la presenza di altre auto o pedoni.

Oltre a Toyota, sembra che anche Audi sia in procinto di presentare la sua vettura a guida autonoma: ancora non è chiaro su quale auto del marchio di Ingolstadt sarà basata ma, molto probabilmente, proporrà un setup tecnologico molto simile a quello di Google e del brand giapponese. Secondo le indiscrezioni raccolte da fonti interne al marchio tedesco, sembra che l'autonomous car di Audi, oltre a guidarsi da sola su strada, sarà anche in grado di parcheggiarsi in maniera totalmente autonoma, utilizzando le tecnologie di parcheggio automatico già presenti su alcune vetture del marchio dei Quattro Anelli.

Il crescente interesse dei vari marchi dell'automobilismo verso le vetture "senza pilota" potrebbe portare su strada tra pochi anni le prime auto a guida autonoma per i clienti. Ben più importanti però gli sviluppi per la sicurezza sulle normali autovetture con la tecnologia che entra sempre di più a far parte della guida di tutti i giorni. Con sistemi di rilevamento degli oggetti si potranno evitare moltissimi incidenti e collisioni: attualmente solo pochi marchi premium prevedono a listino questi sistemi ma per il futuro diventeranno sempre di più indispensabili su ogni veicolo.

Via | WSJ

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: