Mercedes: nel 2020 di nuovo leader fra i costruttori premium tedeschi

mercedes_classe_e_restyling

Con Audi e BMW sempre più lanciate verso un testa a testa per la leadership fra i costruttori premium tedeschi, Mercedes appare la casa più in affanno fra quelle della “triade”. Dieter Zetsche, Ceo di Daimler, spera vivamente che la situazione possa cambiare al più presto e che Mercedes torni ad essere nuovamente la protagonista più importante nel segmento dei brand di lusso.

Zetsche è convinto che Mercedes possa riguadagnare la leadership sulla diretta concorrenza entro, se non prima, il 2020. Un’aspettativa assai ottimista considerando che nel 2012 Daimler ha mancato il target di reddito operativo di 1 miliardo di euro. Ciò costringere la casa ad operare nei prossimi 24 mesi tagli per circa 2 miliardi di euro sulla divisione Mercedes. Una misura in netta controtendenza rispetto alle mega compagne di investimenti previste, ad esempio, dalla casa dei quattro anelli.

La casa della Stella soffre molto nel segmento delle compatte e nel fiorente mercato cinese. La neo arrivata Classe A potrebbe in questo senso fare la differenza, configurandosi come un’assoluta novità per Mercedes. I primi dati di vendita ed il grande apprezzamento del pubblico sembrano dare ragione alla scelta di cambiare radicalmente la filosofia dell’auto nel cambio generazionale: da compatta MPV, rivolta prevalentemente ad un pubblico femminile, ad una pepata hatchback, disegnata per emozionare; cosa che apparentemente non riesce alle best-sellers Audi A3 e BMW Serie 1.
mercedes_classe_e_restyling
mercedes_classe_e_restyling
mercedes_classe_e_restyling
mercedes_classe_e_restyling

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: