Le novità Mazda a Tokyo: Taiki e nuovo motore rotativo Renesis

La presenza di Mazda al salone di Tokyo, sarà segnata dal concept Taiki, erede per alcuni particolari delle belle Nagare, Ryuga e Hakaze. La showcar prefigura la nuova filosofia “Sustainable Zoom-zoom”, una locuzione che esprime al contempo un design dinamico, una guida divertente e una rinnovata attenzione alle tematiche ambientali.Di questo prototipo tutto si può


La presenza di Mazda al salone di Tokyo, sarà segnata dal concept Taiki, erede per alcuni particolari delle belle Nagare, Ryuga e Hakaze. La showcar prefigura la nuova filosofia “Sustainable Zoom-zoom”, una locuzione che esprime al contempo un design dinamico, una guida divertente e una rinnovata attenzione alle tematiche ambientali.

Di questo prototipo tutto si può dire, ma di certo non che sia vicino alle auto di serie: guardate il tetto realizzato completamente in vetro, o lo spettacolare posteriore, sintesi di morbidezza ed eleganza tutte orientali. I designer giapponesi nel descrivere la loro creatura, hanno detto pieni di orgoglio che “è ispirata ad una folata di vento che accarezza l’Hagoromo” (un mantello di piume che, nell’omonimo dramma tradizionale nō, permetteva ad una fanciulla divina di volare, ndr). Suggestivo, non c’è che dire.

Tornando con i piedi per terra, la Taiki si caratterizza per una disposizione motore anteriore/trazione posteriore, e proprio il propulsore costituisce un altro elemento centrale: si tratta infatti del Renesis, capostipite della nuova famiglia di rotativi Wankel, caratterizzato da una cilindrata di 1600 cc (due rotori da 800 cc ciascuno), ben superiore quindi ai 1308 cc del birotore della RX-8. Con l’aumento della cilindrata è migliorata particolarmente l’erogazione della coppia, ora molto più consistente a tutti i regimi, ma sotto tutti gli aspetti, il Renesis è un grande passo avanti rispetto all’attuale propulsore.



La Taiki al salone giapponese condividerà i riflettori con la nuova Atenza, la nostra Mazda 6, che proprio a Tokyo avrà la sua importantissima “prima” giapponese. Dal comunicato ufficiale si apprende inoltre che verrà mostrata per la prima volta una versione sportiva ed esteticamente distinguibile dalla “base”: che si tratti già dell’erede della versione MPS?

Terza ed ultima novità attesa per il Motor Show giapponese è la Premacy Hydrogen RE Hybrid, spinta da un rotativo ibrido, in cui l’energia elettrica sviluppata dalla combustione dell’idrogeno, coadiuva il tradizionale motore a scoppio, alleggerendone il compito e garantendo perciò benefici significativi in materia di consumi ed emissioni nocive.

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →