Volkswagen: dal 2013 i primi ibridi plug-in

Porsche 918 Spyder Nurburgring

“Stiamo inaugurando un processo d’ampio respiro a cui non potevamo più sottrarci”. Il 2013 sarà per Volkswagen una sorta di ‘anno zero’, interamente dedicato allo sviluppo ed all’introduzione di automobili ibride plug-in. “I sistemi ibridi plug-in coniugano i pregi delle automobili elettriche con le qualità delle automobili tradizionali – spiega Rudolf Krebs, responsabile delle elettriche Volkswagen –. Questa tecnologia verrà presto introdotta in serie” e giustificherà così parte di quei 7 miliardi di euro spesi a Wolfsburg ogni anno nella ricerca e sviluppo applicata a sistemi elettrici. Cifra elevata ma non certo incongrua, se è vero che la produzione mondiale di automobili ibride plug-in aumenterà dai 118.961 esemplari del 2013 ai 960.644 del 2018 (statistica fornita dalla società IHS Automotive).

Nel 2013 verranno dunque introdotte le Porsche 918 Spyder e Panamera S Hybrid – quest’ultima munita di una nuova piattaforma ibrida –, seguite dalla Golf (2014), dalla Passat, dalle Audi Q7, A3, A6 ed A8 e dalla Porsche Cayenne.

Via | AutomotiveNews

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: