• Seat

Seat Tarraco e-Hybrid: arriva anche la versione plug-in

Seat lancia la nuova ibrida plug-in della sua famiglia, la Tarraco e-Hybrid. Il SUV sarà disponibile solo nella versione a cinque posti e negli allestimenti Xcellence e FR

Seat allarga la sua famiglia di modelli ibridi plug-in con lo sbarco commerciale della nuova Tarraco e-Hybrid, che va ad aggiungersi alle già presenti Leon, declinabili in due differenti versioni ibride. La Tarraco e-Hybrid verrà prodotta nello stabilimento di Wolfsburg e sarà disponibile nella sola versione a cinque posti e negli allestimenti Xcellence e FR, che sono al vertice della sua gamma.

Motore potente

Il powertrain di cui dispone questa vettura raggiunge un range di potenza davvero formidabile: 245 CV e coppia di 400 Nm. Questo è stato possibile tramite l’utilizzo di un motore 1.4 TSI turbobenzina da 150 CV e di un’unità elettrica da 115 CV con a disposizione un pacco di batterie agli ioni di litio da 13 kWh. Di serie è prevista una trasmissione automatica doppia frizione Dsg a sei marce, per aumentare il piacere di marcia. Per rispondere a ogni tipo di esigenza – di chi siede al volante – la Tarraco e-Hybrid fornisce quattro differenti modalità di guida:“Automatic Hybrid”; “Manual Hybrid”; “e-Mode” e “s-Boost”.

La prima di queste si avvia insieme alla vettura, se gli accumulatori sono sufficientemente carichi, il Suv parte in modo totalemente elettrico, per passare poi a un funzionamento ibrido se la capacità energetica della batteria scende al di sotto di un livello prestabilito o se la velocità arriva fin sopra ai 140 km/h. Con la seconda, il guidatore ha la possibilità di mantenere la carica degli accumulatori, mentre nella terza la vettura può percorrere un massimo di 49 chilometri a zero emissioni. L’ultima modalità fa lavorare i due motori al massimo per raggiungere il top delle prestazioni.

La ricarica

La vettura di origine spagnola può essere ricaricata anche tramite fonti di corrente esterne. La Casa dichiara che per fare il pieno d’energia, bastano circa tre ore e mezza usando una wallbox da 3,6 kW o poco meno di cinque ore con un caricabatterie da 2,3 kW. In più, tramite l’app Seat Connect, i proprietari possono gestire diversi aspetti dell’auto da remoto, come il processo di ricarica e la climatizzazione, oltre a controllare i dati e lo stato della vettura.

I Video di Autoblog