F1, GP Bahrain 2020: prove libere nel segno di Lewis Hamilton

Lewis Hamilton si è messo davanti anche durante le sessioni di prove libere del venerdì del Bahrain. L’inglese è sugli scudi, in ritardo le Ferrari

Il venerdì di Sakhir si è concluso nel segno di Lewis Hamilton, il leader incontrastato della stagione 2020 di Formula 1. Sulla pista del Bahrain, le monoposto che sembrano più a proprio agio sono le Frecce d’Argento – ormai in livrea nera – con il campione del mondo in carica che ha segnato il miglior tempo sia nella prima sessione di prove libere, che nella seconda. Sul passo di gara promette bene anche la Red Bull di Max Verstappen, con l’olandese che sembra avere tutte le carte in regola per vivere una domenica da assoluto protagonista. Male – invece – le Ferrari, che hanno fatico in entrambi i round di Free Practice.

FP1: nel segno del campione

Il solito Lewis Hamilton è stato il più veloce della mattina (1:29.033). Il sette volte campione del mondo ha preceduto di quasi mezzo secondo il compagno di squadra Valtteri Bottas (+0.449) e Sergio Perez (+0.967) su Racing Point. Tra l’altro durante il mattino, si è vociferato di un arrivederci del messicano alla F1, con un anno sabbatico da scontare nella stagione 2021, mentre farebbe il suo ritorno nel Circus, Nico Hulkenberg per fare coppia con Verstappen in Red Bull. In ritardo le due rosse della Scuderia Ferrari con Charles Leclerc (+1.556) soltanto undicesimo, mentre Sebastian Vettel (+1.595) ha chiuso dodicesimo. I due piloti si sono concentrati, più che sulla prestazione, su un lavoro aerodinamico e sugli pneumatici prototipo che debutteranno nel 2021.

FP2: due bandiere rosse e poi Hamilton davanti

Le prove libere del pomeriggio si sono concluse esattamente come quelle del mattino, cioè con il miglior tempo per Lewis Hamilton (1:28.971). L’inglese ha sonnecchiato per circa un’ora e poi ha fissato il miglior cronometro, beffando di tre decimi e mezzo Max Verstappen (+0.347) e Valtteri Bottas (+0.365). Le Ferrari hanno deluso anche nelle FP2 con Sebastian Vettel (+1.139) dodicesimo, mentre Charles Leclerc (+1.436) è giunto quattordicesimo. Verstappen, come anticipato, ha volato nel passo gara e nella simulazione in vista di domenica. Da segnalare che nel corso della sessione ci sono state due bandiere rosse che hanno interrotto lo svolgimento delle prove: la prima a causa di un incidente di Alexander Albon, Red Bull, il quale è andato a finire contro le barriere, la seconda per l’invasione di pista da parte di un cane.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Motorsport

Tutto su Motorsport →