Maserati MC20: ecco la versione “Gatto delle Nevi”

Dal programma Maserati Fuoriserie una serie di immagini che ritraggono la nuova supersportiva modenese in un’ambientazione tipicamente alpina, e con tanto di sci sul tetto e pneumatici invernali.

Appena nata, Maserati MC20 è già “preda ambita” di clamorose elaborazioni. Del resto, la “sostanza” c’è: è la supercoupé che costituisce il fulcro nel nuovo corso Maserati in termini di stile, produzioni, contenuti e tecnologie è chiamata a rivestire un ruolo di capofila nell’ulteriore capitolo della storia del marchio. Dunque, rappresenta una “icona” per Maserati e per tutti gli enthusiast dell’eccellenza italiana nel settore delle vetture di altissima fascia e dall’indole che richiama immediatamente il mondo delle competizioni (non fosse altro che per la sigla: “MC”, ovvero Maserati Corse che eredita i galloni di supercar di riferimento dalla leggendaria MC12).

Contestualmente all’anteprima ufficiale di Maserati MC20, avvenuta ad ottobre 2020, i vertici del “Tridente” avevano da pochissimo svelato il programma di personalizzazione Maserati FuoriSerie, presentatosi al grande pubblico con tre esemplari unici allestiti su base Maserati Ghibli, Levante e Quattroporte, tutte nella configurazione Trofeo e ribattezzate, nell’ordine, “Corse”, “Futura” e “Unica”.

Sorpresa: eccola sulla neve!

All’appello mancava soltanto la nuovissima MC20. Ed ecco la sorpresa, illustrata in un rendering diffuso dal canale Instagram ufficiale di Maserati FuoriSerie. Una MC20 immortalata mentre, con il piglio aggressivo che si addice perfettamente ai 630 CV di potenza massima (e 730 Nm di coppia motrice) sviluppati dall’unità motrice “Nettuno” 3.0 V6 biturbo, si esibisce in un controsterzo sulla neve. E con tanto di sci sul tetto: un’immagine che riporta alla mente le scene di Roger Moore-James Bond e la indimenticabile Lotus Esprit Turbo coprotagonista dell’episodio “Solo per i tuoi occhi”, in cui “007” si era portato a Cortina d’Ampezzo con la coupé di Hethel in un indimenticabile paesaggio invernale.

L’inequivocabile didascalia

L’immagine di apertura del post Instagram, cui fanno seguito tre rendering, viene accompagnata dalla didascalia “Garage queens caretakers be like: I don’t drive when it rains. Me in my new MC20 ‘Gatto delle nevi’”. Ovvero: “I custodi delle regine del garage sono quelli che dicono ‘Io non guido quando piove. Io, a bordo della mia nuova MC20 ‘Gatto delle Nevi’”. Ed ecco che si conosce anche il nome del progetto. “Gatto delle Nevi”, appunto. E questo dice molto sulla natura del progetto.

Equipaggiamento: non manca niente

Ad aggiungere ulteriori indizi, ecco nelle immagini successive la vettura equipaggiata con un set di pneumatici antineve, dotazione essenziale per riuscire a scaricare sulla coltre bianca i 600 e passa CV sprigionati dal V6 biturbo, e per di più con la trazione posteriore. Sebbene Maserati MC20 sia provvista, di serie, del differenziale autobloccante a slittamento limitato a comando meccanico, l’assetto si avvalga di sospensioni a doppi bracci oscillanti ed ammortizzatori attivi e fra le modalità di guida ci sia il programma “Wet” che orienta il comportamento dinamico del veicolo per assecondare al meglio il conducente nella guida su strada bagnata, le potenzialità – o meglio: la “voglia” di realizzarne una “derivata” per l’imminente inverno – ci sono tutte. Ma non dev’essere facile riuscire a domarla in queste condizioni.

Resta da vedere quanti proprietari avrebbero il coraggio di cimentarsi al volante della nuovissima ultracoupé da più di 200.000 euro sulla neve.

I Video di Autoblog