Mercedes-AMG GT Black Series da record al Nurburgring con 6'43"616

Con un tempo pari a 6'43"616 la sportiva teutonica ha surclassato il precedente record della Lamborghini Aventador SVJ.

Mercedes-AMG, divisione sportiva della Casa della Stella a tre punte, da oggi può annoverare nel suo palmares un nuovo ed importante record: la Mercedes-AMG GT Black Series è ufficialmente l'auto stradale di serie più veloce al Nurburgring.

Una Black Series da record


La poderosa supercar teutonica, guidata dal pilota di GT3 Maro Engel, grazie a contenuti tecnici di prim’ordine – uno su tutti il suo propulsore biturbo da 730 CV – è riuscita a compiere sul difficile circuito del Nurburgring-Nordschleife un tempo record pari a 6'43"616, surclassando in questo modo il precedente miglior tempo sul giro, pari a da 6'44"97, ottenuto dalla Lamborghini Aventador SVJ. Per conquistare l’inedito primato, la GT Black Series ha compiuto - come da tradizione - due giri di diverse lunghezze sul tracciato tedesco: il classico da 20,6 km (6'43"616), sul quale si sfidano dal 1997 i bolidi più veloci del globo e quello leggermente più lungo da 20,832 km, dove la Mercedes-AMG ha girato in 6'48"047.


Un motore da urlo


La Mercedes-AMG GT Black Series ospita sotto il suo lungo e muscoloso cofano anteriore un motore a benzina V8 biturbo 4.0 litri da 730 CV e 800 Nm di coppia massima che consente alla vettura di raggiungere la velocità di punta di 325 km/h, lo scatto da 0 a 100 km/h viene bruciato in soli 3,2 secondi, mentre quello 0-200 in meno di nove secondi.

Una stradale di serie settata per la pista


Per compiere questa impresa, la factory di Affalterbach ha utilizzato un esemplare della GT Black Series assolutamente di serie, appositamente adattato alla pista teutonica sfruttando tutte le regolazioni - derivate direttamente dal mondo delle competizioni - che questa vettura mette a disposizione del pilota. Ad esempio, lo splitter anteriore è stato posizionato sulla posizione "Race", le barre antirollio sulla regolazione più dura, mentre le ali posteriori sono state settate in una configurazione intermedia.

L’assetto è stato invece regolato abbassando le sospensioni anteriori di 5 mm e quelle posteriori di 3 mm. Anche l’elettronica ha dato una mano, tramite l’uso del controllo di trazione AMG, settato sulle posizioni 6 e 7 a seconda dei punti del tracciato affrontati. Per quanto riguarda gli pneumatici, gli uomini della AMG hanno optato per il treno offerto di serie sulla vettura, ovvero le Michelin Pilot Sport Cuo 2 R MO con mescola morbida. Dal punto di vista della sicurezza, troviamo invece il Track Package (optional a richiesta), dotato di di roll bar e cinture di sicurezza a quattro punti.

Ricordiamo che l’impresa da record è stata registrata e certificata dagli specialisti di "wige Solutions" e il tutto è stato e documentato da un notaio che ha anche controllato la vettura e gli strumenti di misurazione.


Le auto di serie più veloci al Nurburgring



  •     6'43"616 - Mercedes-AMG GT Black Series (Maro Engel)

  •     6'44"97 - Lamborghini Aventador SVJ (Marco Mapelli)

  •     6'47"25 - Porsche 911 GT2 RS (Lars Kern)

  •     6'48"28 - Radical SR8 LM (Michael Vergers)

  •     6'52"01 - Lamborghini Huracán Performante (Marco Mapelli)

  •     6'55"00 - Radical SR8 (Michael Vergers)

  •     6'56"40 - Porsche 911 GT3 RS (Kévin Estre)

  •     6'57"00 - Porsche 918 Spyder (Marc Lieb)

  •     6'58"28 - Porsche 911 GT2 RS (Christian Gebhardt)

  •     6'59"73 - Lamborghini Aventador SV (Marco Mapelli).


  • shares
  • Mail