Tesla: va a ruba la tequila da 250 dollari a bottiglia

Un'altra mossa geniale di Elon Musk fa impazzire i fan del brand. E così il pesce d'aprile del 2018 diventa una realtà di successo


Da qualche tempo a questa parte, ormai, la bacchetta magica di Elon Musk ha il potere di trasformare in oro praticamente qualsiasi cosa. Tesla si trova in uno dei migliori momenti della sua storia, anche se gli analisti le danno vita breve con l’ormai imminente sbarco dei grandi marchi generalisti nel segmento delle auto elettriche. Non sono d’accordo però i fan del brand di Palo Alto che, in poche ore, hanno esaurito le scorte dell’inedita tequila firmata Tesla che Elon Musk ha messo in vendita sullo shop online della Casa californiana.


La Tequila Tesla è stata offerta nel negozio digitale del marchio al prezzo di $ 250 a bottiglia (verificare per credere) ed è stata esaurita nel giro di poche ore. Ma non solo, nei portali dell'usato, infatti, stanno già proliferando le offerte di acquirenti che vogliono rivendere il prodotto per tre o quattro volte il suo prezzo. Anche se le vendite ufficiali della Tequila Tesla non sono neanche ancora iniziate, e non partiranno prima della fin dell’anno. Giusto in tempo per i regali di Natale.



Prodotta in Messico, con la collaborazione di Nosotros, la Tequila di Tesla viene fatta riposare per 15 mesi  in botti di rovere francese e ha una gradazione alcolica del 40%. La bottiglia dal design sofisticato a forma di fulmine e la sua tiratura limitata ne hanno fatto subito un pezzo da collezione.


Una curiosità: per chi non lo ricordasse, nel 2018, in occasione del pesce d’aprile, Elon Musk aveva twittato per scherzo un messaggio allarmante in cui dichiarava la bancarotta di Tesla e confessava di essere stato ritrovato ubriaco in auto circondato da bottiglie di “Teslaquilla”. Allora, ridendo e scherzando, fu registrato il marchio del super-alcolico ma solo ora la burlonata del magnate sudafricano è diventata una realtà di successo.

  • shares
  • Mail