GP di Turchia 2020, prove libere: Verstappen detta il passo, ottimo Leclerc

All'Istanbul Park sono archiviate le prime due sessioni di prove libere, che hanno messo in mostra un Max Verstappen e un Charles Leclerc davvero in gran spolvero

Le premesse per assistere a un weekend di Formula 1 decisamente interessante ci sono tutte, perché dopo il primo giorno di Prove Libere sul circuito di Istanbul Park, abbiamo visto una serie di fattori che potrebbe generare una certa incertezza nelle giornate di sabato e domenica. La prima è quella dovuta alla condizione dell'asfalto turco, opaco e dalla scarsa aderenza per tutte le monoposto, la seconda è il fattore climatico. Temperature basse e alto rischio di pioggia su un tracciato che in pochi conoscono, una roba da specialisti. Ad ogni modo, abbiamo assistito nella giornata di venerdì a un Max Verstappen in grande spolvero e a un altrettanto promettente Charles Leclerc.

FP1: Verstappen al comando


Max Verstappen - su Red Bull - ha segnato il giro più veloce di tutte le Free Practice 1 (1:35.077), precedendo il suo compagno di team Alexander Albon (+0.241). Nella mattinata turca si è messa in mostra anche la Ferrari di Charles Leclerc, con un terzo tempo distante solo quattro decimi dalla vetta (+0.430), mentre Pierre Gasly (+0.466) e Sebastian Vettel (+0.543) hanno chiuso alle spalle del monegasco. Sotto tono la prestazione di Lewis Hamilton, solo quindicesimo a quattro secondi dalla testa (+4.907), alle prese con la ricerca delle misure giuste da adottare su un pista insidiosa come questa. Valtteri Bottas, l'ultimo rivale alla corsa al titolo, ha chiuso la mattinata ad oltre due secondi da Verstappen (+2.553). Quasi tutti hanno scelto di girare con la mescola più dura, ma le condizioni dell'asfalto non hanno permesso una vera e propria simulazione di gara. D'altronde il tracciato è stato riasfaltato da poco, e per ripulirlo sono stati usati getti d'acqua ad alta pressione, causando una perdita ulteriore di aderenza.

FP2: ancora l'olandese sugli scudi


Nelle Free Practice 2, eseguite nel pomeriggio, le condizioni del circuito non sono migliorate moltissimo rispetto alla mattina, non consentendo ancora un ottimale svolgimento della simulazione di gara. Alla fine il miglior tempo è ancora una volta ad appannaggio di Max Verstappen con il tempo di 1:28.330. L'olandese della Red Bull ha concluso davanti a Charles Leclerc (+0.401), in grande spolvero, seguito a stretto giro da Valtteri Bottas (+0.575). Interessante anche la prova di Sebastian Vettel (+1.692), il quale ha stampato il proprio miglior crono con gomme medie, ottenendo una buonissima ottava posizione. In conclusione, il Team di Milton Keynes e la Scuderia di Maranello sembrano possedere le carte in regole per giocarsi un weekend da assolute protagoniste all'Istanbul Park, sempre che Lewis Hamilton non provi a cavare un coniglio dal cilindro a partire dalla giornata di domani.

  • shares
  • Mail