Hyundai: la concept Prophecy vince il Car Design Award 2020

Hyundai trionfa nella categoria "concept" del Car Design Award, grazie alla sua creatura denominata Prophecy, una vettura che interpreta il futuro osservando il passato

Hyundai trionfa al Car Design Award 2020 nella categoria "concept", grazie alla Prophecy. Si tratta di una vettura che combina lo stile ‘Sensuous Sportiness’ di Hyundai con la sua visione Optimistic Futurism, che mira a rendere più unito il mondo emozionale delle auto con quello degli esseri umani.  Questo premio viene organizzato dalla rivista Auto&Design, mentre il Car Design Awards è stato fondato nel 1984 e viene presentato ogni anno a Torino. A causa dell'emergenza sanitaria, quest’anno la premiazione si è tenuta per la prima volta in forma digitale. I premi sono assegnati da una giuria internazionale composta dai rappresentanti di alcune delle più prestigiose testate automotive del mondo.

Il successo della Prophecy


La giuria ha premiato la Prophecy per la sua forma aerodinamica e naturale – ispirata alle berline degli anni ’20 e ’30 – combinata con una serie di innovazione tecniche. Una line che stupisce al primo sguardo, e che esalta una nuova concezione di vedere l'auto, come hanno spiegato i tecnici di Hyundai. “L’ispirazione nautica si è tradotta in dettagli come le come le ruote a elica che hanno la funzione di estrarre il calore. Anziché imitare una vettura a motore termico, il frontale della Prophecy è privo della griglia tra i proiettori con tecnologia pixel, la stessa con cui sono stati realizzati i fanali che definiscono una vista posteriore da auto sportiva”, afferma SangYup Lee, Capo dello Hyundai Global Design Center. "Lavorare a questo progetto è stato un vero piacere e siamo entusiasti per la vittoria di questo prestigioso Car Design Award per ‘Prophecy’. Quando sviluppiamo i nostri veicoli concept, cerchiamo ispirazione dappertutto, dal settore della moda a quello della mobilità. Con ‘Prophecy’ abbiamo cercato di costruire un ottimismo veramente positivo per il futuro, basato su forme curve semplici e uniche, quelle memorabili dell’era delle auto slanciate e aerodinamiche, ma proiettate nel futuro".

  • shares
  • Mail