Mercedes-Benz: sei nuove elettriche entro il 2022

La Casa della Stella svela i suoi piani per l'offensiva a zero emissioni


Mercedes-Benz ha presentato la sua nuova strategia per il futuro, il cui pilastro principale sarà il lancio di sei auto elettriche nei prossimi due anni, basate su nuove piattaforme specifiche per modelli a emissioni zero e su nuovi software appositamente sviluppati dalla Casa tedesca.

Electric First


Nell'ambito di questo piano strategico, denominato "Electric First", Mercedes-Benz ha annunciato il lancio di quattro nuovissimi veicoli EV basati sull’inedita architettura EVA (Large Electric Vehicle Architecture).


La prima ad arrivare sarà la berlina di lusso EQS e lo farà nel 2021 con un'autonomia elettrica di oltre 700 km (WLTP). Vale a dire, punta ad essere l'auto elettrica a batteria con la maggiore autonomia sul mercato, battendo la Tesla Model S Long Range Plus-, e per questo sarà il primo modello del brand a montare batterie CATL.


Poi sarà la volta delle Mercedes EQE, EQS-SUV e EQE-SUV. Queste saranno in ordine, una parente stretta, al 100% elettrica, della Mercedes-Benz GLE, una berlina elettrica come alternativa a zero emissioni alla Classe E e la variante SUV dell'EQS, che arriverà nel 2022 e di cui al momento non si hanno molte informazioni. Tutto questo senza dimenticare la Mercedes-Benz EQA, la cui presentazione sarà rimandata al prossimo anno, e il SUV elettrico compatto Mercedes-Benz EQB.

Elettriche anche le AMG, Maybach e G


Ma l'elettrificazione completa andrà oltre la famiglia EQ. I sottomarchi AMG, Maybach e G entreranno infatti nel mondo elettrico a partire dal 2025. In questo caso utilizzeranno una seconda piattaforma elettrica completamente nuova, la cosiddetta Mercedes-Benz Modular Architecture (MMA), progettata per vetture compatte e di medie dimensioni. E così anche la mitica Classe G fuoristrada avrà una versione elettrificata, confermato.


Da parte sua, si legge nel comunicato, anche AMG è pronta per il livello successivo con l'elettrificazione ad alte prestazioni, a partire dal 2021, mentre i suoi legami con la Formula 1 si intensificheranno anche per riflettere la sua identità di sottomarca ad alte prestazioni della Mercedes.

La famiglia di propulsori eMotors


Inoltre Mercedes ha anche annunciato che la prossima generazione di propulsori elettrici, battezzati come 'eMotors', sarà sviluppata all'interno dell'azienda stessa e la stessa ricerca e sviluppo gioverà del contributo di partner "strategici" come CATL, Farasis e Sila Nano. Il programma tecnologico di base sarà denominato Vision EQXX con l’obiettivo di costruire un veicolo elettrico con "efficienza e autonomia spettacolari", ha dichiarato Mercedes.


Questo lavoro è stato affidato a un gruppo di ingegneri Mercedes-Benz che lavoreranno a stretto contatto con il team britannico Mercedes-Benz F1 HPP, responsabile della progettazione, produzione e collaudo delle unità di potenza per la Squadra di Formula 1.


La Vision EQXX non porterà di fatto a un'auto di serie, ma si prevede che porti a innovazioni che saranno implementate nelle auto che arriveranno sulle strade nei prossimi anni.

Nuovo sistema operativo MB.OS


Parallelamente, Mercedes-Benz ha annunciato l’arrivo del proprio sistema operativo MB.OS. Questo sarà sviluppato all'interno dell'azienda stessa e il suo lancio è previsto per il 2024. Secondo il marchio, il sistema consentirà di centralizzare il controllo di tutte le funzioni del veicolo e anche delle interfacce utente, oltre a offrire una maggiore velocità operativa e aggiornamenti a distanza. L'azienda stima che raggiungerà 20 milioni di veicoli completamente connessi entro il 2025.


A livello di vendite, Mercedes-Benz si aspetta che le sue auto elettrificate rappresentino una quota del 50% livello globale nel 2030. Tutto passerà prima attraverso una riduzione dei costi fissi di oltre il 20% entro il 2025 rispetto al 2019, attraverso adeguamenti della capacità e riduzione dei costi del personale", conclude l'azienda senza offrire per ora più dettagli.

  • shares
  • Mail