Voyah i-LAND: lusso asiatico con la firma di Italdesign

Al Salone di Pechino svelato il nuovo prototipo con tanta tecnologia e guida autonoma di livello 3


Dongfeng è la più grande casa automobilistica di tutta la Cina, un vero colosso che in quest'area può contare anche sui suoi legami con PSA, e fino a poco tempo fa con Renault. Tuttavia, il Salone dell'auto di Pechino 2020 che si tiene in questi giorni è servito a mostrare un'altra delle sue scommesse con un altro importante partner europeo come Italdesing. La new entry è un concept elettrico elegante e lussuoso denominato Voyah i-LAND al cui progetto l'azienda di design L'italiano ha apportato una partecipazione eccezionale.


Il suo ruolo nella creazione di questo concept per il nuovo sottomarchio di modelli elettrici di lusso di Dongfeng, è stato partecipare allo sviluppo del design interno ed esterno dell'auto, allo sviluppo dell'interfaccia uomo-macchina e anche all’ingegneria alla costruzione del modello.



Il risultato di tutto questo è un'elegante e lunga coupé a quattro posti il ​​cui design si ispira alle classiche Gran Turismo italiane, anche se in questo caso ha una sofisticata meccanica elettrica nata dalla piattaforma ESSA di Dongfeng, che permette di creare un baricentro basso, nonostante nasconda comunque una grande quantità di spazio all'interno. Con tutto il suo frontale mantiene anche le caratteristiche del marchio Voyah, tra cui un logo del marchio che è stato realizzato anche da Italdesign e da cui nascono i caratteristici fari alati.



L'interno si distingue per la configurazione a quattro lussuosi sedili singoli, o tre che trasformano il quarto in una specie di tavolo, o poggiapiedi in modo che uno dei passeggeri nella parte posteriore possa rilassarsi ancora di più. L’abitacolo mette a disposizione dei passeggeri anche un buon numero di schermi, tra cui tre grandi pannelli sul cruscotto, affiancati da due più piccoli che mostrano informazioni aggiuntive come l'ora, più un piccolo schermo sul cruscotto.



Tutta questa tecnologia i-LAND è supportata dall'architettura ESSA di Voyah e dalla tecnologia EIC che include una connessione alla rete intelligente WindLink 4.0, guida autonoma di livello 3 e altre funzionalità. Tutto ciò anticipa quello che potrebbe essere un modello di produzione in un futuro non troppo lontano. Resta solo da aspettare per vederlo.

  • shares
  • Mail