Lamborghini: numeri record a settembre per le auto del toro

Prosegue il cammino luminoso, sul piano delle vendite, per Automobili Lamborghini, che segna un nuovo primato

Settembre si è chiuso in modo felice per Lamborghini, che ha messo a segno un risultato di rilievo sul piano commerciale, con 738 automobili consegnate. Mai questo mese era andato meglio per la casa di Sant'Agata Bolognese. A rendere ancora migliore l'umore dei manager del "toro" ci ha pensato l'andamento positivo dell'ultimo trimestre, con 2.083 veicoli finiti nelle mani della clientela.

Simili risultati premiano, sul piano numerico, le scelte strategiche assunte dai vertici aziendali, che hanno saputo superare le insidie del lockdown, con la forza della loro lungimiranza.

Una conferma del dinamismo operativo giunge dalla presentazione di ben tre nuovi modelli dopo la riapertura, consentita dall'allentamento delle misure anti-Covid 19. Stiamo parlando della Huracán EVO RWD Spyder, della Sían Roadster e dell'Essenza SCV12, prova tangibile di un grande fermento creativo.

Da segnalare anche il raggiungimento del traguardo delle 10.000 Urus e 10.000 Aventador prodotte, la continua crescita sui canali social e il lancio di un progetto culturale per sostenere il rilancio del paese, denominato "With Italy, For Italy". Stefano Domenicali, Chairman e CEO di Automobili Lamborghini, ha tanti argomenti di cui gioire.

Ecco le sue parole: "Questi risultati mi rendono orgoglioso, perché confermano l'ottimo lavoro che abbiamo svolto in questi anni, tale da continuare a renderci protagonisti nel panorama automobilistico. Il nostro team è stato capace di superare un momento di grande incertezza con grande flessibilità e prontezza di reazione. Abbiamo sperimentato nuovi modi per connetterci ai nostri clienti e appassionati e dato continuità ai piani con un costante occhio rivolto al futuro, che da sempre ci contraddistingue".

  • shares
  • Mail