Incentivi ed Ecobonus per auto: boom di prenotazioni in due giorni

Gli incentivi e i bonus messi a disposizione dallo Stato italiano per l'acquisto di veicoli ecologici sono stati erogati nella misura di 75 milioni di euro su 300 disponibili in soli due giorni

Lo Stato italiano ha messo a disposizione cento milioni di euro per quanto riguarda gli incentivi per le auto con emissioni di anidride carbonica comprese tra 91 e 110 g/km. Nei primi due giorni di prenotazioni, vi è stato un vero e proprio boom sul sito del ministero dello Sviluppo economico, con almeno la metà dei fondi che risultavano già selezionati. Di questo passo, gli incentivi dovrebbero esaurirsi in fretta, secondo le prime stime entro il 15 di settembre. Il ritmo di erogazione dei contributi sta viaggiando a una media superiore a 3 milioni al giorno, e attualmente sono stati conteggiati anche tutti gli ordini che sono stati fatti partire a cominciare dal 15 agosto, data di inizio di validità del decreto governativo.

Prenotati 75 milioni su 300


Per quanto riguarda gli incentivi per la classe fino ai 90 g/km, il ritmo sembra essere decisamente inferiore, non essendo tra le più scelte tra gli utenti automobilistici. Quindi la fascia 61-90 g/km, dei 150 milioni disponibili all'apertura delle concessionarie, ne rimanevano ancora 130, e presumibilmente basteranno per coprire l'intero anno, mentre dei 50 milioni attribuiti al superbonus per la fascia 0-60 g/km ne restavano 45 (più 180 del vecchio ecobonus, in vigore dall'anno scorso e rifinanziato dal governo con il decreto rilancio dello scorso luglio). Per questa fascia, come per la precedentemente elencata, è scongiurato il timore di restare senza incentivi. In totale, in soli due giorni sono stati prenotati e/o erogati ben 75 milioni di euro sui 300 disponibili.

  • shares
  • Mail