La prossima Ferrari Enzo sarà dotata di un motore “bomba”?

Subito una precisazione: quello di cui sto per scriversi rientra (purtroppo) nella vaga, e anche un po’ evanescente, cerchia dei sogni, delle voci di corridoio, dei desideri. Visioni magari diffuse da qualche giornalista-tifoso che vede la Ferrari come apoteosi dell’automobilismo, augurandosi che le sue belle possano occupare il trono in fatto di sportività e cattiveria.


Subito una precisazione: quello di cui sto per scriversi rientra (purtroppo) nella vaga, e anche un po’ evanescente, cerchia dei sogni, delle voci di corridoio, dei desideri. Visioni magari diffuse da qualche giornalista-tifoso che vede la Ferrari come apoteosi dell’automobilismo, augurandosi che le sue belle possano occupare il trono in fatto di sportività e cattiveria.

Però, in fin dei conti, l’atteggiamento dei tecnici modenesi sarebbe comprensibilissimo. Dopo aver visto un motore V10 da 580 cv su una “giardinetta” (Audi RS6, potenza massima, solo 40 cavalli in meno rispetto al non plus ultra del Cavallino, la 599 GTB) potrebbero essersi detti: “Bene, dimostriamo loro di cosa siamo capaci”. Rimboccatina alle maniche, mezzo sorrisetto beffardo, e pronti a lavorare sul progetto della nuova Enzo; a sentire le voci divulgate da Autoblog.com, potrebbero essersi lasciati prendere la mano.

È assodato che tale supercar deriverà dal prototipo Millechili: sarà quindi più compatta, più leggera, con un diverso frazionamento e anche molto, molto più potente.
Si è parlato di V8, si è mormorato anche che fosse accoppiato a due turbo, ma mai che potesse avvicinarsi a quota 900 cavalli. Un’enormità, soprattutto considerando il presumibile ottimo bilanciamento e le tecnologie spaziali di cui farà ampio uso: non solo un missile da record di velocità sul dritto, ma un vero e proprio animale da pista.

I Video di Autoblog