McLaren Senna: 4 record in pista negli Stati Uniti

Ritmo di riferimento per la McLaren Senna su alcuni tracciati d'oltreoceano, dove la sportiva inglese si è trovata a suo agio

La McLaren Senna ha segnato quattro primati, su altrettante piste e per altrettante riviste. L'hypercar di Woking si è aggiudicata il tempo di riferimento per auto di serie in vari tracciati degli Stati Uniti, confermando il suo spessore prestazionale.

Il modello da strada dall'animo più racing della casa inglese ha stabilito il record di auto di produzione più veloce di sempre al "Pro Racer's Take" di Automobile con Andy Pilgrim, completando l'intero Grand Course all'NCM Motorsports Park (Kentucky) in appena 2'02"86.

Nella stessa cornice ambientale, durante il "Performance Car of the Year 2019" di Road & Track, ha divorato un giro sulle due miglia dell'NCM West Circuit in 1'23"34, nuovo primato della specie, registrando sulla veloce curva 4 l'impressionante accelerazione laterale di 1,64 G.

La McLaren Senna ha scritto le nuove regole anche al "Lightning Lap 2019" di Car and Driver, completando un giro del Grand Course del Virginia International Raceway in soli 2'34"9. Infine, nel "Best Driver's Car 2019" di Motor Trend, è diventata la prima auto di produzione a percorrere il Weather Tech Raceway Laguna Seca in meno di 1'28, col tempo di 1'27"62.

Ricordiamo che il costruttore di Woking ha progettato, ingegnerizzato, costruito e sviluppato quest'auto sportiva di frontiera con uno scopo specifico: farne l'espressione più pura della sua filosofia. Il risultato? Una hypercar ideata per la pista ma omologata per la strada, con un design dove la forma segue la funzione.

L'auto, in edizione limitata di 500 esemplari, ha suscitato grande interesse fra gli appassionati. Giusto legare il nome del modello ad uno dei piloti più amati di tutti i tempi e alla sua generosità.

Spinta da un motore 4.0-litri V8 turbocompresso a combustione, con 800 cavalli all'attivo, la McLaren Senna esprime un livello prestazionale estremo, grazie anche al peso a secco di soli 1.198 chilogrammi. Di altissimo livello le sue qualità aerodinamiche e le performance delle sospensioni idrauliche RCC II Race Active Chassis Control che garantiscono dinamiche di eccellenza anche in circuito. 

  • shares
  • Mail