Ecobonus auto: le nuove soglie degli incentivi dopo il decreto Agosto

Il decreto legge Agosto prevede nuovi finanziamenti e incentivi economici per l'acquisto di auto ecologiche e per l'installazione di infrastrutture e colonnine elettriche lungo tutta Italia

Il Governo con il decreto legge Agosto ha deciso di rifinanziare con 500 milioni l'Ecobonus auto, come aveva fatto in precedenza con i 50 milioni di euro della prima tranche (già esaurita). Il suddetto Decreto Agosto, da poco pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ha stanziato mezzo miliardo per quanto riguarda gli incentivi auto e la mobilità a emissioni zero. I 500 milioni sono stati così suddivisi: 410 milioni sono dedicati all'acquisto di nuove auto ecologiche, mentre 90 milioni serviranno a finanziare l'installazione di nuove colonnine di ricarica per auto elettriche. L'obiettivo è rinnovare il parco auto italiano, che è molto datato, e ridurre il tasso di inquinamento lungo tutto lo Stivale.

Le nuove fasce


Il nuovo decreto ha messo mano alle fasce di emissioni inquinanti che danno diritto all'incentivo sull'acquisto di nuove vetture. Chi rottama un’auto che ha più di 10 anni potrà godere di uno sconto massimo di 10.000 euro sull’acquisto di un’auto elettrica, mentre le fasce superiori sono state ritoccate in modo leggero. Vediamo le nuove fasce:


  • auto elettriche: con emissioni di CO2 tra 0 e 20 g/km: 10.000 euro di sconto con rottamazione, 6mila euro senza rottamazione

  • auto ibride plug-in: con emissioni di CO2 tra 21 e 60 g/km: 6.500 euro con rottamazione, 3.500 euro senza rottamazione

  • auto ibride: con emissioni di CO2 tra 61 e 90 g/km: 3.750 euro con rottamazione, 2mila euro senza rottamazione

  • auto euro 6 a benzina e diesel: con emissioni di CO2 tra 91 e 110 g/km: 3.500 euro con rottamazione, 1.750 euro senza rottamazione.


Colonnine elettriche


Abbiamo detto che il decreto Agosto si è occupato anche di stanziare finanziamenti per l'installazione di nuove colonnine elettriche lungo tutta Italia, questi incentivi sono destinati ad aziende e/o comuni che posizionano infrastrutture di ricarica per ogni tipo di auto:


  • Infrastrutture e colonnine per le auto con emissioni da 0 a 60 g/km: 50 milioni di euro

  • Infrastrutture e Colonnine per auto 61-90 g/km: 150 milioni di euro

  • Infrastrutture e Colonnine per auto 91-110 g/km 100 milioni di euro.

  • shares
  • Mail