Mitsubishi congela i nuovi modelli in Europa

Rimangono assicurati i servizi di post-vendita per dare risposta alle necessità e alle richieste dei clienti


Mitsubishi ha annunciato che congelerà il lancio di nuovi modelli in Europa. Questo significa che, per il momento, continuerà a commercializzare le auto attualmente in listino, ma non prevede di introdurre novità, Né restyling. Nonostante questa decisione importante, la Casa giapponese ha assicurato che manterrà i servizi di post-vendita per dare risposta alle necessità e alle richieste dei clienti.


E così, fino a che rientreranno nelle normative medioambientali, Mitsubishi continuerà a vendere le sue ASX, Eclipse Cross, Outlander (inclusa la versione ibrida plug-in), Space Star e L200. Nonostante ciò, per il momento le nuove generazioni di questi modelli non arriveranno nel Vecchio Continente.


Queste misure rientrano nel piano elaborato da Mitsubishi per ridurre del 20% i costi fissi drante quest’anno fiscale. All’interno di questa strategia di tagli è stata annunciata anche la chiusura dello stabilimento giapponese dove viene prodotta la Pajero (o Montero su altri mercati). In questo modo Pajero Manufacturing cesserà di operare a partire dalla primavera del 2021 e il modello verrà prodotto in altri stabilimenti. L’obiettivo è, per Mitsubishi, ritornare a un livello di benefici sostenibili entro il 2022.


Tutto ciò avviene a due mesi dalla decisione dell’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi di tagli agli investimenti pari al 40%, possibili grazie alle sinergie tra i marchi che aiuteranno a migliorare la competitività.


Giuseppe Lovascio, General Manager di Mitsubishi Motors Automobili Italia, ha commentato:


“Nel contesto di questo piano globale di razionalizzazione e ottimizzazione dei costi comunicato da Mitsubishi Motors, continueremo a presidiare il mercato italiano attraverso l’attuale struttura che, in quanto parte dell’importatore e distributore Gruppo Koelliker, non verrà impattata. Il nostro impegno rimarrà il medesimo per garantire ai clienti attuali e futuri lo stesso livello di offerta, proposizione e consulenza di sempre. La strategia italiana farà infatti leva sull’interlocuzione diretta con il Giappone per gestire al meglio la situazione ed i modelli che hanno già visto il loro ingresso in Italia come L200, punta di diamante del segmento pick up, o che saranno a breve lanciati come Space Star, la nuova city car che rappresenta una risposta di tendenza e funzionale pensata per un pubblico più giovane”.

  • shares
  • Mail