Ferrari Roma all'asta per Save the Children

Iniziativa solidale, orientata ai bambini bisognosi, con le risorse raccolte attraverso la vendita all'incanto di una Ferrari Roma.

Azione benefica di Ferrari North America per aiutare l'organizzazione "Save the Children", con la vendita all'asta, nel corso dell'autunno, di uno dei primi esemplari della nuovissima Ferrari Roma. L'iniziativa si gioverà del coinvolgimento di Adam Levine, frontman e cantante del gruppo musicale dei Maroon 5, e della moglie Behati Prinsloo. 

La causa è molto nobile, perché gli incassi della vendita della Ferrari Roma serviranno ad aiutare i bambini delle comunità più vulnerabili d'America, per dare loro la possibilità di continuare a studiare, in un momento delicato come quello che stiamo vivendo, fortemente segnato dall'emergenza epidemiologica da Covid-19.

Ricordiamo che Adam Levine è un grande appassionato del marchio del "cavallino rampante". Nel suo garage sono state presenti diverse Ferrari, tra cui una 330 GTC del 1966, una 365 GTC del 1969, una 365 GTB/4 "Daytona" del 1971, una 250 GT Berlinetta Lusso del 1963, una 275 GTB del 1965 e una più recente F12tdf "Tailor Made".

Ecco le parole dell'artista statunitense: "Behati ed io non potremmo essere più felici di far parte di questo progetto unico, al servizio di un ente di beneficenza di cui siamo pienamente sostenitori e che sta aiutando innumerevoli bambini e famiglie con risorse educative cruciali".

Ferrari Roma

Presentata nel mese di novembre dello scorso anno, la Ferrari Roma esprime con un lessico originale la tradizione stilistica di Maranello. Nel suo nome c'è l'omaggio alla capitale e alla Dolce Vita dei suoi anni più romantici, in cui esplose la voglia di godersi la bellezza, il clima e i divertimenti nella splendida cornice ambientale offerta dalla città eterna.  

Quelle atmosfere indimenticabili, fissate nella memoria collettiva e rese note nel mondo anche dal cinema con il grande Federico Fellini, sono state il tema ispiratore dello spirito della vettura e della sua World Première allo Stadio dei Marmi. 

La Ferrari Roma omaggia la tradizione più nobile, ma guarda al futuro. Nel suo specchio di coda si coglie qualche reminiscenza stilistica della 250 GT SWB, ma i richiami al passato sono a più ampio raggio, pur se modernamente interpretati. Cuore pulsante dell'azione è un meraviglioso motore V8 turbo da 620 cavalli, appartenente alla famiglia vincitrice del premio Engine of the Year per 4 anni consecutivi.

Il propulsore è abbinato al nuovo cambio dual-clutch a 8 rapporti, introdotto per la prima volta sulla SF90 Stradale. Innovativa la concezione dell'abitacolo, che propone un linguaggio nuovo nella produzione Ferrari, per far vivere al meglio la Nuova Dolce Vita, a bordo di una seducente coupé 2+ a motore centrale-anteriore che vanta guidabilità e prestazioni di assoluta eccellenza, con una velocità massima superiore ai 320 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 3"4. Dopo 9"3, con partenza da fermo, anche i 200 km/h sono già un ricordo.

  • shares
  • Mail