BMW Serie 3: allo studio nuove versioni elettrificate

Dopo la versione 330e, la BMW Serie 3 potrebbe essere proposta nelle declinazioni 320e ed M340e a propulsione ibrida Plug-In, nonché come modello i3 a propulsione elettrica


Attualmente, la nuova BMW Serie 3 è disponibile nella versione 330e a propulsione ibrida Plug-In da 292 CV di potenza complessiva, grazie all'abbinamento tra il motore a benzina 2.0i TwinPower Turbo a quattro cilindri e il propulsore elettrico eDrive. Oltre alla variante berlina, è previsto anche il modello 330e Touring con la carrozzeria station wagon, nonché la declinazione xDrive a trazione integrale.

Entro fine anno, tuttavia, dovrebbe debuttare l'inedita configurazione 320e della BMW Serie 3 da 220 CV di potenza complessiva, con il motore a benzina 1.5i TwinPower Turbo a tre cilindri, il propulsore eDrive e la trazione posteriore. Meccanicamente, condividerà la propulsione ibrida Plug-In con la monovolume BMW Serie 2 Active Tourer, la SUV compatta X1 e la SUV coupé X2, anche se questi modelli prevedono la trazione anteriore e il motore termico trasversale.

La sportiva M340e e l'elettrica i3


L'anno prossimo, invece, la gamma della BMW Serie 3 potrebbe essere ampliata alla versione sportiva M340e a propulsione ibrida Plug-In da 394 CV di potenza complessiva, grazie all'abbinamento tra il motore a benzina 3.0i TwinPower Turbo a sei cilindri in linea e il propulsore elettrico eDrive già previsto per l'ammiraglia Serie 7 e la SUV grande X5. Con quest'ultima, inoltre, condividerebbe la trazione integrale xDrive. Infine, nel corso del 2022, in occasione del restyling di metà carriera, dovrebbe essere introdotto il modello BMW i3 a propulsione elettrica da 286 CV di potenza e 450 km di autonomia massima come la SUV media iX3, per non fare concorrenza diretta alla futura BMW i4 da 530 CV di potenza e 600 km di autonomia massima.

  • shares
  • Mail