Peugeot, addio alla sigla GTI

La 308 sarà l'ultima della stirpe sportiva francese. La nuova famiglia ad alte prestazioni sarà elettrificata e si chiamerà PSE


Sembrava che la 308 fosse la candidata ideale a protrarre nella storia del Leone la mitica sigla GTI. Con l’arrivo della prossima generazione della compatta francese, previsto per l’inizio del 2021, la gamma sportiva che ha fatto la storia del marchio sembra invece che scomparirà dai listini Peugeot.

La tradizione GTI in casa Peugeot


L’ultima generazione della hatchback sportiva transalpina ha contato 11.737 unità prodotte. Mentre la sigla GTI di Peugeot vanta una storia di 36 anni, iniziata nel 1984 con modelli rimasti nella memoria, tra cui la 205 GTI, la 505 GTI, la 604 GTI.  Anche l’ultima grande 208 GTi ha abbandonato il mercato delle utilitarie sportive e la sua erede sarà una versione elettrica vitaminizzata e ad alte prestazioni.

PSE, la nuova famiglia sportiva francese


E ormai è chiaro che la sigla PSE (Peugeot Sport Engineered) sostituirà definitivamente le lettere GTI e caratterizzerà la futura linea sportiva del marchio. Le alte prestazioni verranno affidate ai powertrain elettrificati co tecnologie ibride ed elettriche che evidentemente non si addicono più alla sigla GTI, da sempre associata alle versioni a benzina.  Fonti Peugeot avrebbero inoltre confermato che la futura Peugeot 308 PSE, che dovrebbe arrivare nel 2022, punterà sulla tecnologia ibrida plug-in il cui protagonista continuerà comunque ad essere il quattro cilindri 1.6 THP, abbinato a un propulsore elettrico per un totale di circa 350 CV.

  • shares
  • Mail