Bruce McLaren: evento a 50 anni dalla scomparsa

McLaren celebra il 50° anniversario della morte di Bruce McLaren con una cerimonia privata presso la sede dell'azienda a Woking (Surrey), Regno Unito

Oggi ricorre il cinquantesimo anniversario della scomparsa di Bruce McLaren, pilota e ingegnere di auto da corsa, morto all'età di 32 anni, il 2 giugno 1970, dopo un'uscita di strada con la nuova McLaren M8D, che stava testando sul circuito di Goodwood per affinarla in vista degli impegni nella serie statunitense CanAm. Per lui non ci fu nessuna speranza dopo l'urto a forte velocità contro una torretta dei commissari.

Col desiderio di onorare la sua memoria, presso la sede di Woking della McLaren, la figlia Amanda (ambasciatrice del marchio inglese) ha svelato in queste ore una statua a grandezza naturale del padre, commemorando la sua vita e i suoi successi sportivi. Cinquanta candele sono state accese attorno a una M8D del 1970, esposta nel quartier generale della casa d'oltremanica: un'auto gemella di quella con cui si consumò il dramma della sua dipartita.

Bruce McLaren nel 1963 fondò la Bruce McLaren Motor Racing Ltd, evoluta in sei decenni per diventare la McLaren attuale, che produce monoposto da Gran Premio e supercar da sogno. Queste le parole di Amanda: "È un onore celebrare il 50° anniversario della morte di mio padre, svelando questa statua meravigliosa realizzata per ricordarlo. I successi della McLaren in Formula 1, la vittoria storica della 24 Ore di Le Mans del 1995 e le supercar e hypercar progettate, sviluppate e costruite sotto il marchio, sono tutte una sua eredità".

  • shares
  • Mail