Mini: il restyling della Countryman

La Mini Countryman si aggiorna con un restyling che si mantiene fedele alla tradizione, ma che introduce una serie di elementi che la rendono ancora più moderna e all'avanguardia

Mini Countryman è nell'universo del Brand di origine britannica un vero e proprio "must", una pietra angolare, che nel corso degli anni si è ritagliata uno spazio sempre più importante. Attualmente, la Countryman detiene il 30% delle vendite dell'intera gamma dei veicoli marchiati Mini, e per rafforzare questo ruolo sempre più grande, presenta degli aggiornamenti che riguardano il design e gli equipaggiamenti. Un restyling che rende questo crossover ancora più appetibile e all'avanguardia.

Cambiamenti di design


Non sono serviti grandi stravolgimenti per dare una rinfrescata sostanziale al look della Countryman, È stata messa mano ai gruppi ottici, alla mascherina e al disegno dei paraurti, adesso completamente rivisto, ma senza stravolgere lo spirito originale. Al posteriore arrivano delle luci a LED di serie che riproducono la Union Jack, mentre come optional si possono avere le Matrix Led. Per quanto riguarda il ventaglio di proposte per la vernice della carrozzeria, sono arrivate delle nuove tinte White Silver e Sage Green. Sono del tutto nuovi anche i cerchi di lega da 16 a 19 pollici. Un tocco di personalità in più, senza però stravolgere un mosaico che funziona nella sua armonia.

Nuovi interni


Alcuni cambiamenti sono stati scelti anche per quanto riguarda l'abitacolo, che adesso presenta un nuovo volante rivestito di pelle per tutti gli allestimenti, in più sono state fatte delle aggiunte e delle migliorie alla strumentazione digitale (opzionale) con schermo da 5", e alla console centrale con l'arrivo di funzionalità aggiuntive dei servizi Mini Connected integrati nell'infotainment con display da 8,8 pollici. I rivestimenti si fanno più ricchi e presentano le nuove proposte Chester Indigo Blue e Chester Malt Brown per i rivestimenti di pelle, ma non mancano neppure degli aggiornamenti per la linea di personalizzazione Mini Yours. L'abitacolo, quindi, mantiene una forte personalità con la possibilità di avere una buonda dose di personalizzazione, caratteristiche imprescindibile per ogni Mini.

Motori


La gamma motori è davvero ricca e soddisfacente, che tra l'altro vede delle migliorie in termini di efficienza e, in piena regola con le normative Euro 6d, l'introduzione del filtro antiparticolato sulle unità a benzina e dell'Scr con AdBlue per quelle a gasolio. Sicuramente un motore affascinante è quello che equipaggia la Mini Cooper SE Countryman ALL4, un plug-in hybrid da 220 CV, con cambio automatico sei marce Steptronic e batterie da 9,6 kWh, che permette di percorrere da 55 a 61 km nella singola modalità elettrica. Non mancano le versioni più convenzionali e diffuse, come le One 102 CV, Cooper 136 CV, Cooper S 178 CV, One D 116 CV, Cooper D 150 CV e Cooper SD 190 CV. La trazione integrale ALL4 è di serie solo sulla versione Cooper SE, su tutte le altre rimane invece come opzionale.


 

  • shares
  • Mail