Hankook Ventus S1 evo 3 SUV, l'evoluzione dello pneumatico ad alte prestazioni per vetture premium

Dopo il successo ottenuto dai suoi predecessori, il nuovo Hankook Ventus S1 evo 3 SUV migliora sotto tutti i punti di vista, assicurando maggiore durata, minore rumorosità e maggiori prestazioni su asciutto e bagnato

Progetto che vince non si cambia: si evolve. È stato questo l’approccio dei progettisti Hankook per la definizione dello pneumatico Ventus S1, che oggi compie un ulteriore passo in avanti arrivando alla terza generazione. Il primo prodotto della serie Ventus è del 1994, mentre il capostipite della serie "evo" è arrivato nel 2005 e rappresentava l'offerta del brand di fascia alta pensata per le vetture sportive: fu immediatamente un successo. Tale da rendere poi la versione "evo 2" il battistrada più vincente della storia aziendale, nonché gomma scelta come primo equipaggiamento premium per le Case automobilistiche tedesche (Audi, BMW, Mercedes-Benz e Porsche).

I nuovi Hankook Ventus S1 evo 3 e Ventus S1 evo 3 SUV migliorano tutte le già eccellenti qualità dei loro predecessori, anche sfruttando la tecnologia collaudata dall’azienda nel campionato DTM di cui è fornitore dal 2011. Sono ancora più precisi durante la guida, hanno una minore resistenza al rotolamento – il che ne migliora la durata e la rumorosità – e una maggiore aderenza sul bagnato.

Tutti questi risultati sono stati raggiunti mediante l'utilizzo di tecnologie di assoluto livello. A partire dalle mescole realizzate con resine naturali, pensate per garantire il massimo delle performance in Dry o Wet e una perfetta aderenza nel picco della potenza in uscita in un range di temperature più ampio. Nello specifico, vengono utilizzate una mescola della superficie di rotolamento completamente in silicio e una speciale tecnologia di miscelazione per la distribuzione migliore dei polimeri e dei riempitivi nella mescola della superficie di rotolamento.

Inoltre, a questa riduzione contribuisce anche una nuova mescola per la parete laterale dello pneumatico, che consente la riduzione della resistenza al rotolamento del modello Hankook Ventus S1 evo 3 SUV di ben 2,5 punti percentuali, mentre una nuova fasciatura di grado 0 di materiale composito di aramide riduce fino al 60% la crescita indesiderata della circonferenza di rotolamento alle velocità molto sostenute (oltre 300 km/h). Ma non finisce qui, perché i blocchi delle coste esterne del battistrada asimmetrico sono stati ulteriormente rinforzati e migliorano del 5% anche le forze angolari, in quanto la superficie di contatto effettiva sotto carico viene aumentata, nel caso - ad esempio - di sterzata improvvisa. Le speciali tacche dei blocchi interni disperdono inoltre la pressione dei SUV ad elevato carico assicurando un miglioramento del 6% dell'aderenza.

Come per le generazioni che li hanno preceduti, anche gli Hankook Ventus S1 evo 3 e Ventus S1 evo 3 SUV presentano una marcata scanalatura del battistrada esterno scolpita nello speciale design del blocco: la tipica serpentina, insomma, che abbinata al design a 4 canali con flusso ottimizzato, riduce efficacemente l’aquaplaning e aumenta notevolmente l’aderenza sul bagnato, senza causare cali di prestazioni sull'asciutto.

La gamma Hankook Ventus S1 evo 3 è stata sviluppata nel centro europeo di Hannover e la sua produzione avviene nel modernissimo impianto produttivo di Rácalmás, in Ungheria. Alcune dimensioni hanno già ottenuto il via libera per il primo equipaggiamento dei nuovi modelli dalle case automobilistiche leader tedesche e la linea comprende 62 dimensioni nelle misure da 17 a 22 pollici delle serie da 50 a 30 con larghezze della superficie di rotolamento da 205 a 305 mm. Numeri, questi, pensati per soddisfare dunque le esigenze di tutti i clienti che cercano il massimo dal punto di vista di performance, durata, sicurezza e affidabilità.

  • shares
  • Mail