Lamborghini conferma il suo impegno per l'ambiente

Le supercar del "toro" fanno sognare e sono premiate dal mercato, ma Lamborghini non trascura il tema green, che coltiva con grande interesse

Lamborghini cresce nei numeri commerciali e conferma il suo impegno in favore dell'ambiente, sentendo in modo convinto il dovere di salvaguardare il nostro pianeta. La casa di Sant'Agata Bolognese è impegnata su questo fronte tanto sui prodotti quanto nei processi, come conferma la messa in esercizio del nuovo stabilimento ad alta efficienza energetica per la verniciatura del Super SUV Urus

L'impianto offre tecnologie all'avanguardia ed è allestito con luci a LED di ultima generazione. Il 95% dei colori utilizzati al suo interno sono a base acqua e le emissioni dei solventi risultano molto contenute grazie a un sistema di abbattimento centralizzato in grado di recuperare il calore che viene riutilizzato nel processo produttivo.

Ovviamente la strategia green di Lamborghini è a più ampio raggio, perché i vertici del marchio del toro credono seriamente nell'importanza del tema ecologico, come evidenzia il presidente Stefano Domenicali: "Tutelare il mondo in cui viviamo è un elemento chiave della nostra condotta come realtà industriale. Questo permette a tutti i membri della nostra famiglia di guardare con orgoglio alla propria azienda ed essere fieri di farne parte".

Da citare le campagne Lamborghini volte a promuovere una maggiore conoscenza e cultura in tema di sostenibilità: dal ristorante aziendale diventato "plastic free" agli incontri formativi in collaborazione con il "The Climate Reality Project", per sensibilizzare sulla crisi climatica e contrastarne gli effetti, anche guardando alla transizione energetica e alla mobilità sostenibile.

"Tutti -prosegue Domenicali- siamo responsabili della lotta al cambiamento climatico con le nostre azioni nei confronti dell'ambiente e del territorio che ci circonda. Tutti noi possiamo fare la nostra parte. Come Lamborghini stiamo cercando di essere pionieri anche in questo campo tramite lo sviluppo di tecnologie all'avanguardia e di processi virtuosi che ci permettono di gestire il nostro impatto, evitare sprechi, contenere i consumi e prevenire l'inquinamento".

  • shares
  • Mail