Brabham BT62: consegnato il primo modello

La super sportiva britannica con licenza stradale da 700 CV e 970 kg


Il nome Brabham è storicamente associato a quelle brillanti auto degli Anni ’60, ’70 e ’80 che spopolarono in Formula 1 durante 3 decadi. Ora la marca britannica ritorna con una nuova supersportiva per la strada con DNA da competizione, la Brabham BT62 che arriverà quest’anno nei garage dei fortunati clienti.

Un ritorno in grande stile


Jack Brabham fu un affermato pilota di Formula 1 coronato vincitore del Campionato nel 1959, 1960 e 1966, oltre ad essere co-fondatore del team Brabham Racing insieme a Ron Tauranac con cui conquisto il titolo costruttori nel 1966, 1967.


Dopo un lungo letargo di 25 anni, il figlio di Jack, David Brabham ha deciso che era il momento di rivivere le glorie della marca d’Oltremanica di suo padre e per questo ha riaperto le porte della sua fabbrica in Austria. E ad uscire da quegli impianti è pra un modello completamente nuovo denominato BT62, nato dal prototipo visto nel 2018.



Basata su un chassis tubolare in lega leggera, composta da diversi materiali tra cui fibra di carbonio e alluminio, vanta un peso leggero e un’importante rigidità strutturale, garantita dai rinforzi in Kevlar soprattutto nelle zone delle sospensioni.

Aerodinamica, tecnologica e soprattutto funzionale


La carrozzeria stilizzata della Brabham BT62 sfoggia linee moderne con prese d’aria quasi ovunque, una silhouette estremamente curata sotto il profilo aerodinamico e un enorme alettone posteriore che raggiunge quasi l’altezza del tetto, garantendo un carico aerodinamico di 1.200 kg. Il tocco finale estetico lo danno i gruppi ottici LED con tecnologia DRL, i cerchi da 18 pollici con pneumatici Michelin era combinazione cromatica della livrea verde e dorato tipica delle Brabham di Formula 1.


All’interno il lusso lascia posto alla funzionalità visto che si tratta praticamente di un’auto da competizione con licenza stradale. È stata dotata quindi di pedaliera regolabile, sedili in fibra di carbonio con cinture a sei punti , volante ispirato a quello della Formula 1.


Sotto la carrozzeria trova posto un V8 aspirato da 5,4 litri da 700 CV di potenza, trasmessi direttamente alle ruote posteriori attraverso una trasmissione sequenziale a sei rapporti. Il tutto va rapportato a un peso complessivo della vettura di appena 970 kg...


La produzione della nuova Brabham BT62 sarà limitata a 70 esemplari.

  • shares
  • Mail