Il volante capacitivo: l'ultima evoluzione ai comandi di Mercedes-Benz

La nuova generazione di volanti intelligenti della Casa tedesca debutterà in estate con la nuova Classe E


La prossima estate la Mercedes Classe E sarà la prima della gamma tedesca a inaugurare un nuovo e importante passo nel mondo dei volanti. A Stoccarda lo chiamano ‘volante capacitivo’ ed è né più né meno che un volante sensibile al tatto, in grado di riconoscere quando il guidatore ha le mani sui comandi.


Questo elemento dell’auto non nasce solo seguendo logiche di design, gli ingegneri di Mercedes hanno infatti lavorato minuziosamente a ogni millimetro della superficie di questo volante per offrire la miglior sensazione possibile al tatto. Per questo si sono serviti di tutto il know-how accumulato in 120 anni di storia che ha visto i volanti evolvere insieme all'auto.

L'evoluzione dei volanti Mercedes



Hans-Peter Wunderlich, direttore creativo del Design degli interni di Mercedes-Benz ha spiegato:


“Oltre al sedile, il volante è l’unico componente nell’auto con cui abbiamo un intenso contatto fisico. I polpastrelli delle dita sentono piccole cose che normalmente non notiamo. Questa sensazione atipica viene inviata al cervello come feedback e determina se l’auto ci piace o meno”.



Studiato al millimetro


Il nuovo volante della Mercedes-Classe E 2020, al debutto in estate, potrà contare su specifiche zone con sensori sui bordi che informeranno l’auto sul contatto con le mani del guidatore.


Inoltre, come visto già su altre auto, avrà un piccolo pannello Touch Control capacitivo, che funziona come lo schermo di uno smartphone, sensibile quindi alla pressione e allo  scivolamento del dito, e che ovviamente andrà a sostituire i soliti pulsanti fisici.


Ma Mercedes ha messo particolare attenzione anche all’uso di materiali facendo sì che, perfino  ad alte temperature, l’uso sia gradevole ed efficace.

  • shares
  • Mail