La Mini Moke con un V8 Maserati: un'opera di Lazareth


Erano gli Anni '60 quando British Motor Corporation (BMC), lanciava sul mercato una piccola automobile derivata dalla Mini originale, con appena 3 metri di lunghezza, due sedili e un peso che oscillava tra i 400 e i 600 kg. Un giocattolo divertente, pensato per le attività outdoor e spinto da un modesto 4 cilindri di potenza. Niente a che vedere con la proposta attuale di Lazareth...

Un cuore Maserati



Il preparatore francese, specializzato nel design e nella personalizzazione di prototipi, ha rispolverato una Mini Moke per trasformarla in un’autentica belva ad alte prestazioni. Sotto la carrozzeria, nel piccolo vano motore, monta un ruggente V8 di origine Maserati. Rinominata Mini V8 M, questa piccola automobile è spinta da un otto cilindri aspirato da 4,7 litri, con 460 CV e 520 Nm di coppia. Ovviamente la trasmissione originale è stata eliminata e sostituita da un cambio automatico che trasmette tutta la potenza alle ruote posteriori.

460 CV e 850 kg...



Non conosciamo le specifiche di questa proposta folle ma sappiamo che pesa 850 kg, circa il doppio rispetto a quando uscì di fabbrica. Il che significa che vanta una relazione peso potenza migliore di una Ferrari F8 Tributo, anche se non possiede lo stesso telaio e la stessa elettronica… Con oltre 400 cavalli, una distanza tra gli assi simile a quella di un carrello della spesa, e priva di tetto, oltre a una delle auto più divertenti, la Mini V8 M di Lazareth è anche una delle più pericolose in circolazione. Fermo restando che la si possa utilizzare in strada...

  • shares
  • Mail