Coronavirus, arriva ancora un altro modulo di autocertificazione per gli spostamenti

Aggiunti alcuni esempi per cui è possibile spostarsi e la consapevolezza delle restrizioni regionali

Agente Polizia controllo

Cambia ancora, ormai quasi con una cadenza quotidiana, il modulo di autocertificazione, adeguandosi alle misure sempre più restrittive che il Governo sta mettendo in atto per contrastare la diffusione del Coronavirus.

SCARICA QUI IL NUOVO MODULO

Nello specifico, il nuovo modulo prevede (oltre alla dichiarazione di non essere sottoposti alla quarantena e di non essere positivo, già aggiunta precedentemente) anche la consapevolezza di eventuali provvedimenti adottati dai presidenti delle Regioni coinvolte in eventuali spostamenti nel territorio, dunque quella da cui ci si sposta e quella in cui si arriva che potrebbero avere adottato ulteriori limitazioni.

Inoltre vengono elencate una serie di situazioni di necessità per cui è consentito lo spostamento in modo da evitare interpretazioni diverse (come, ad esempio, il rientro dall'estero, le denunce di reati, gli obblighi di affidamento di minori, l'assistenza a congiunti o persone con disabilità).

  • shares
  • Mail