Le Ferrari da sogno di Albert Uderzo, papà di Asterix

Negli scorsi giorni è morto Albert Uderzo, un genio di origini italiane che custodiva in garage delle Ferrari spettacolari

La passione di Albert Uderzo per le Ferrari era ben nota agli addetti ai lavori. A pochi giorni dalla scomparsa del noto fumettista francese, padre di Asterix, vogliamo ricordarlo anche sotto questo aspetto.

Nel suo garage hanno trovato spazio delle "rosse" assolutamente straordinarie: 512BB LM, 308 GTB, 400 GT, 288 GTO, F40, F40 LM, F50, F512 M. Niente male, vero?

La sua prima auto del "cavallino rampante" fu nel 1975 una 365 GT/4 BB, comprata di seconda mano. Poi toccò a una rara e prestazionale Ferrari 365 P2, che distrusse presto in pista, durante una sessione di prova ad alta velocità.

L'acquisto di tanti gioielli fu reso possibile dal successo di Asterix, che ebbe anche diverse trasposizioni cinematografiche, coinvolgendo attori del calibro di Gérard Depardieu, chiamato ad interpretare Obelix, amico forzuto del guerriero gallico. Ai personaggi della saga è anche dedicato un parco divertimenti.

Un successo planetario, documentato dai numeri: 350 milioni di copie vendute (tradotte in moltissime lingue), nove film di animazione e quattro con attori in carne e ossa. Non occorre aggiungere altro. Ricordiamo solo che Albert Uderzo fu eletto nel 1978 presidente del Ferrari Club France: un'ulteriore prova della sua sconfinata passione per le "rosse".

Fonte | L'Automobile

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail