Coronavirus: Seat produce respiratori con i motori dei tergicristalli

La Casa spagnola insieme al consorzio della "Zona Franca" di Barcellona si attiva nella lotta contro il COVID-19


La stampa 3D è diventata una tecnologia essenziale ormai in quasi tutti i processi di fabbricazione e, come non poteva essere altrimenti, anche nella lotta contro il Coronavirus. In questi giorni sono emerse  moltissime iniziative rivolte alla produzione di prodotti utili al settore sanitario. Tra questi c’è un’originale e generosa proposta di Seat.


Il consorzio della ‘Zona Franca” di Barcellona, a cui partecipano le aziende HP, Letta e Seat, ha messo a disposizione delle autorità e dei centri sanitari i suoi professionisti e il know-how tecnologico per dare una risposta immediata alle necessità che possano emergere nei prossimi giorni, in cui si prospetta anche in Spagna il picco della pandemia del Covid-19.

Tanti progetti in fase di sperimentazione


Secondo quanto confermato dal consorzio con un comunicato ufficiale, le tre aziende coordinate stanno già sviluppando alcuni progetti tra cui un respiratore artificiale costruito tramite tecnologia 3D e che sfrutta elementi dell’industria automobilistica come i motorini dei parabrezza dell’auto. In questo momento la geniale trovata spagnola è già in fase di produzione sperimentale e il consorzio ha dichiarato di voler portare a produzione industriale tutti i progetti che daranno esito positivo nelle fasi di test.

  • shares
  • Mail