Coronavirus: Manley annuncia che FCA produrrà 1 mln di mascherine al mese

Il Gruppo Nordamericano impegnato nella battaglia contro la pandemia del Covid-19

Gruppo FCA

Dopo l’impegno di FCA in Italia, insieme a Ferrari e Merelli, per il sostegno a  Siare Engineering nella produzione di ventilatori polmonari, il marchio Italoamericano si impegna ora anche nella produzione massiva di mascherine facciali, un accessorio indispensabile, e purtroppo di scarsa reperibilità, in questa battaglia mondiale contro l’epidemia del Coronavirus. A questo proposito l’ad del gruppo FCA, Mike Manley, ha annunciato, con una lettera ai dipendenti, che l’azienda ha deciso di rendersi parte attiva per aiutare la comunità in questa emergenza sanitaria.



1 milione di mascherine al mese


"In questi tempi eccezionali" ha scritto Manley, "stiamo valutando come poter sfruttare l’ingegno e le competenze di Fca per aiutare la comunità. A partire da lunedì  avvieremo tutte le attività necessarie per convertire uno dei nostri stabilimenti alla produzione di mascherine facciali. L’obiettivo è di iniziare la produzione nelle prossime settimane e arrivare a produrre oltre un milione di mascherine al mese che saranno donate ai primi soccorritori e agli operatori sanitari. Poter reindirizzare le nostre risorse a sostegno di chi ne ha più bisogno mi rende orgoglioso di far parte di questa azienda".

Un impegno a ripartire più forti che mai


"A livello globale”, ha poi aggiunto "il nostro settore rappresenta quasi il 6% della produzione economica e l’8% del commercio, e crea milioni di posti di lavoro. Siamo uno dei più importanti motori dell’economia mondiale. Voglio assicurarvi che, oltre a gestire le incombenze più pressanti, sono altrettanto impegnato ad assicurare che FCA emerga da questo momento più forte che mai, proponendosi come un punto cardine nel processo di ripresa e rinnovamento del settore" .

  • shares
  • Mail