Coronavirus: anche Lamborghini chiude lo stabilimento di Sant'Agata Bolognese

Lo stop previsto dal 13 al 25 marzo. Ferma anche Ducati, mentre Ferrari riduce al minimo il personale sulle linee di montaggio


Il Coronavirus blocca l’industria italiana dell’auto. Dopo lo stop in 4 fabbriche FCA e le porte chiuse anche in Ducati, ora Lamborghini annuncia che fermerà le catene di montaggio di Sant’Agata Bolognese, da oggi fino al 25 marzo.


Stefano Domenicali, Chairman e CEO di Automobili Lamborghini commenta: 


"Questa misura è un atto di responsabilità sociale e di grande sensibilità nei confronti delle nostre persone per la situazione di emergenza, che stiamo vivendo in Italia in questi giorni e che si sta sviluppando anche all’estero. Come già fatto finora, continuiamo a monitorare la situazione per reagire in maniera rapida ed efficace col supporto dei nostri collaboratori e per poter ripartire con energia nel momento giusto.”


 Ferrari non ha chiuso ma ha ridotto al minimo il personale sulle linee di montaggio e per tutti gli altri lavoratori è stata scelta la soluzione dello smart working da casa.

  • shares
  • Mail