Coronavirus, a Roma ZTL aperte per facilitare spostamenti "strettamente necessari"

Il provvedimento preso ieri dalla Sindaca Virginia Raggi potrebbe anche essere prorogato

L'emergenza per il Coronavirus sta stravolgendo di fatto tutte le nostre abitudini e anche le regole del vivere comune. Prima ancora che ieri sera il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, annunciasse una ulteriore stretta (chiudendo tutte le attività commerciali d'Italia, fatta eccezione per alimentari, farmacia e attività legate a beni di prima necessità, comprese banche, uffici postali e assicurativi), la sindaca Virginia Raggi ha deciso di aprire fino al 3 aprile le zone a traffico limitato, fatta eccezione per gli orari notturni di chiusura previsti il venerdì e il sabato dalle 23 alle 3.

La scelta del Comune è arrivata per agevolare gli spostamenti di chi ha bisogno di muoversi in città per lavoro o per altre situazioni di necessità, quali l'acquisto di beni essenziali, in un contesto di limitazione degli spostamenti per fronteggiare la diffusione del Covid19. Di fronte a questa situazione il Campidoglio chiede di avere più agenti in servizio per le strade, con Virginia Raggi che ribadisce l'invito ai romani a «restare a casa» e «rispettare le norme previste dal Governo».

  • shares
  • Mail