Hyundai Motorsport punta a vincere il Rally del Messico 2020

Tre equipaggi Hyundai Motorsport pronti ad affrontare il terzo round del Mondiale Rally 2020, che si svolgerà in Messico dal 12 al 15 marzo.

Hyundai Motorsport si avvicina con intenti bellicosi all'appuntamento con il Rally del Messico, terza tappa del WRC 2020. La casa coreana punta infatti a guadagnare il gradino più alto del podio nella sfida alle porte, che scriverà la trama del primo evento su terra di questo mondiale rally.

Per cercare di mettere a segno l'obiettivo, il team schiererà tre equipaggi: Thierry Neuville/Nicolas Gilsoul, Ott Tänak/Martin Järveoja e Dani Sordo/Carlos del Barrio. A loro il compito di gestire al meglio le danze delle Hyundai i20 Coupé WRC, in una tela ambientale radicalmente diversa rispetto alle due gare invernali di apertura della stagione. Nel continente americano, infatti, il confronto andrà in scena in un quadro di alte temperature e di prove speciali su sterrato ad alta quota.

Essendo vietati i test al di fuori dell'Europa, per prepararsi al Rally del Messico tutte e tre le coppie schierate da Hyundai Motorsport hanno provato le vetture sulla ghiaia in Spagna. Tänak e Sordo hanno inoltre disputato il Rally Serras de Fafe e Felgueiras a fine febbraio come allenamento in vista della prova ormai alle porte.

La vittoria di Neuville a Monte-Carlo e la piazza d'onore di Tänak in Svezia posizionano Hyundai al secondo posto nella classifica costruttori con 63 punti, a dieci lunghezze dalla vetta. L'eventuale vittoria e altri piazzamenti importanti dei suoi uomini potrebbero lanciare la casa coreana sul gradino più alto della classifica. Presto sapremo come andrà a finire.

Queste le parole del team principal Andrea Adamo: "Non possiamo dire di essere completamente soddisfatti delle prestazioni della nostra Hyundai i20 Coupé WRC nei primi round della stagione, nonostante la vittoria a Monte-Carlo e il secondo posto in Svezia. Stiamo lavorando sodo per essere sicuri di avere il pacchetto più competitivo ad ogni rally. Il Messico offrirà una sfida completamente diversa, che metterà sotto pressione la nostra vettura e i team. Sappiamo che l'ordine in cui si partirà avrà una certa influenza sulle condizioni del fondo sterrato, a vantaggio di chi, come Dani, partirà più tardi il primo giorno. Tuttavia, dobbiamo concentrarci per ottenere il meglio da noi stessi, indipendentemente dalle cose al di fuori del nostro controllo. È importante massimizzare le nostre prestazioni in questi primi eventi di questa stagione, in quanto si definisce la nostra ambizione per il resto del campionato".

  • shares
  • Mail