Formula Uno, GP del Bahrein a porte chiuse

Misura precauzionale delle autorità locali per il Coronavirus

Il Coronavirus non fermerà il Gran Premio di Formula Uno del Bahrein. Gli organizzatori della corsa di Manama hanno infatti deciso di confermare la gara in programma per il 22 Marzo prossimo nonostante il clima di emergenza dettato dai diversi casi riscontrati nel paese. Sono 83 le persone contagiate nel Bahrein sino a questo momento dal Covid-19. Quasi tutte si sono infettate dopo pellegrinaggi nella città iraniana di Qom che è uno dei punti focali del contagio in Iran, il paese mediorientale al momento più colpito dalla infezione anche a causa delle precarie condizioni in cui versano le strutture sanitarie locali.

La situazione in Bahrein al momento rimane stabile, fatto forse dovuto alle elevate temperature che in questi giorni si riscontrano nel paese arabo, ma gli organizzatori non vogliono correre rischi per piloti, addetti ai lavori e fans. Così, ferma restando l'intenzione di voler disputare la gara "a qualunque condizione", è stato deciso di interdire totalmente l'accesso del pubblico sugli spalti del circuito di Manama. Il secondo Gran Premio stagionale sarà dunque "a porte chiuse", una formula di gara che potrebbe essere anche impiegata per alcuni nostri eventi su pista in questo mese di Marzo.

Va ricordato che il Gran Premio del Bahrein ha già subito un annullamento nel 2011, a causa del clima di tensione provocato dalla "Primavera Araba" che colpì anche la piccola nazione mediorientale con tumulti e sparatorie. Buone notizie per la gara inaugurale in Australia del prossimo weekend. La corsa è certamente confermata e "al 99 per cento" sarà a porte aperte.

  • shares
  • Mail