Ferrari 360 Barchetta: 20 anni per l'auto regalata a Montezemolo

Quando a regalare qualcosa era l'avvocato Agnelli, non poteva che trattarsi di un oggetto eccezionale. Ecco la Ferrari 360 Barchetta donata dal ricco imprenditore a Montezemolo.

Compie 20 anni la Ferrari 360 Barchetta regalata dall'avvocato Gianni Agnelli a Luca Cordero di Montezemolo per il suo matrimonio con Ludovica Andreoni, avvenuto nel 2000. Quella supercar, di colore Grigio Alloy, ha un fascino esclusivo e senza pari, per i nomi coinvolti nell'operazione e per l'eccellente lavoro svolto da Pininfarina nell'interpretare le indicazioni del prestigioso committente.

Il celebre carrozziere torinese derivò il modello da un esemplare della Ferrari 360 Spider F1, intervenendo pesantemente sulla parte superiore della carrozzeria, per consegnarle lo spirito tipico delle barchette che lanciarono la casa di Maranello e che un peso rilevante ebbero nel disegnare la sua storia sportiva (e non solo).

Sul piano tecnico nessuna differenza rispetto all'auto donatrice, a partire dal motore, che restava il fantastico e melodioso V8 da 3.6 litri con 400 cavalli di potenza all'attivo. Le sue musicalità meccaniche, nella variante aperta consegnata a Luca Cordero di Montezemolo, immagino fossero ancora più godibili dalle orecchie, ma già nelle "normali" 360 Modena erano al top.

Onore al merito della fantasia dell'avvocato Gianni Agnelli, che seppe inventarsi un regalo così speciale. Solo a una persona del suo calibro e con i suoi gusti raffinati poteva venire in mente una fuoriserie del genere, destinata a lasciare traccia nella storia, come altre creature a quattro ruote commissionate espressamente per lui nel corso della sua brillante esistenza.

Il telaio utilizzato per la trasformazione di una "comune" Spider F1 nella 360 Barchetta di Montezemolo fu quello identificato dal numero 120020. L'elemento stilistico più appariscente, diventato il simbolo distintivo dell'esclusivo esemplare, era il bassissimo parabrezza, raccordato alla fiancata da un avvolgente labbro che circondava i passeggeri. Nessuna capote, ovviamente. Noblesse oblige per una barchetta.

  • shares
  • Mail