Paolo Andreucci su Peugeot 208 Rally 4 nel CIR 2020

Certe cose fanno bene agli sportivi, come il rientro di Paolo Andreucci nel tricolore, dove il campione toscano porterà al debutto la nuova arma da rally firmata Peugeot.

Una notizia gradevole per gli appassionati di motorsport: Paolo Andreucci entrerà in azione nel Campionato Italiano Rally 2020, al volante della nuova Peugeot 208 Rally 4 ufficiale, che arriverà prima di metà anno, al Rally Targa Florio. Chi temeva l'uscita di scena dell'asso di Castelnuovo di Garfagnana, per fortuna, ha sbagliato a fare i calcoli.
 
Anche quest'anno, quindi, vedremo in azione nella massima serie tricolore l'undici volte campione della specialità, accompagnato alle note dalla "solita" e brillante Anna Andreussi.

Ormai viene naturale abbinare il nome di Paolo Andreucci a quello di Peugeot, vista la lunga collaborazione, che si è rivelata fruttuosa in termini di successi. Nella sua carriera agonistica, il campione toscano si è sempre distinto per la qualità delle performance, specchio fedele di doti di pilotaggio fuori dal comune.

Se il mondo del motorsport fosse come quello del calcio, lui avrebbe potuto cucire una stella sulla tuta, avendo superato quota dieci titoli tricolore. Anche senza questo fregio, però, gli appassionati hanno ben chiaro lo spessore del personaggio, protagonista di imprese di rilievo nel mondo del motorsport.
 

Ora per lui e la sua navigatrice si profila una nuova stagione agonistica, dopo un anno passato come coach alla Motorsport Academy Peugeot. Il ritorno in corsa su un bolide della casa del leone avverrà, come già scritto, sulla nuova Peugeot 208 Rally 4, a partire dal Rally Targa Florio, in Sicilia, dove Paolo detiene il record di vittorie. 

Peugeot Sport Italia ha voluto l'undici volte campione italiano rally per portare al debutto la vettura, che migliora le doti della 208 R2 su tutti i fronti, grazie a un attento lavoro progettuale e di messa a punto. 

Il modello di fresco "conio" si basa sulla Peugeot 208 di nuova generazione e prende a prestito le sue ultime innovazioni tecnologiche. Visto il successo della precedente auto, gli ingegneri di Peugeot Sport hanno cercato di mantenere i suoi aspetti più luminosi, come il fatto di essere affidabile, accessibile e prestazionale.

Ovviamente, in questa tela di fondo, sono stati affinati diversi aspetti, con un lungo lavoro di sviluppo e di messa a punto, che ha portato a intensi cicli di collaudo su tutti i terreni e nelle condizioni più estreme, con il supporto di piloti esperti, che ne hanno convalidato il pacchetto.

Il risultato è un bolide da gara dalle prestazioni ancor più elevate e con un feeling di guida inedito per questa categoria. In sostanza la Peugeot 208 Rally 4 è una vettura completamente nuova sulla quale i tecnici e gli ingegneri di Peugeot Sport hanno lavorato attivamente sin dall'inizio dell'estate 2018.

Questo modello gode della spinta di un nuovo propulsore 3 cilindri sovralimentato da 1.2 litri di cilindrata, che sfrutta l'ultima tecnologia PureTech. Una base motoristica particolarmente prestazionale di serie, adattata alle competizioni dagli ingegneri del reparto corse. Anche grazie alla presenza di un turbo più grande la potenza tocca quota 208 cavalli. Tanta energia si giova di una gestione elettronica racing Magneti Marelli e di un cambio SADEV che permette di scaricare a terra tutto il vigore.

Ecco le parole di Paolo Andreucci in vista del nuovo impegno sportivo: "Sono veramente contento di riprendere il sedile da ufficiale. Il 2019 è stata una stagione molto interessante e proficua nel nuovo ruolo di coach per i giovani piloti all'interno della Motorsport Academy Peugeot. In parallelo ho cominciato a lavorare allo sviluppo della nuova 208 Rally 4 ed ora mi trovo nell'invidiabile condizione di portarla al debutto italiano. Si tratta di un'auto davvero sorprendente e sono ansioso di mettere le gomme in gara".

Grande soddisfazione anche per Anna Andreussi: "Siiiii! Avevo quasi abbandonato l'idea di tornare a correre con Peugeot in un equipaggio ufficiale finché non è arrivata la telefonata da Milano. Sono stracontenta di tornare a mettermi la tuta ufficiale e di far parte del duo che porterà al debutto la nuova nata di casa. Bene, ora ci sarà da prepararci fisicamente perché so già cosa mi aspetta. Siamo entrambi molto motivati e non vediamo l'ora di fare i primi test della stagione".

Foto | Peugeot

  • shares
  • Mail