Renault Mégane E-Tech: ora anche ibrida plug-in

Con il restyling della compatta francese arriva anche l'inedita versione alla spina da 160 CV


Come del resto quasi tutti i più importanti marchi generalisti, anche Renault sta aumentando in maniera esponenziale la sua gamma di auto elettrificate. Se qualche settimana fa debuttavano in società le nuove Renault Clio e Captur E-Tech, ora è il momento di dare il benvenuto anche alla prima compatta ibrida plug-in della Losanga. Si tratta della nuova Renault Mégane E-Tech, che arriva insieme al restyling della gamma.


E la versione alla spina della compatta francese riguarda proprio la novità più grande di questo aggiornamento della Renault Mégane 2020. Il powertrain di questa versione sarà composto dal motore quattro cilindri a benzina 1.6L abbinato a due piccoli motori elettrici per una potenza complessiva di 160 CV.



Le due unità elettriche della Renault Mégane E-Tech sono alimentate dall’energia immagazzinata in una batteria agli ioni di litio da 9,8 kWh, che le permette di omologare un’autonomia in modalità EV di 50 km secondo il ciclo WLTP. In modalità elettrica la velocità massima è di 135 km/h e, in modo Hybrid, nel ciclo combinato, dichiara emissioni di CO2 inferiori ai 40g per chilometro.


Per spremere al massimo le capacità meccaniche della Mégane E-Tech, il guidatore disporrà di tre modalità di guida: Pure, MySense e Sport. Nel primo caso ci circola in modalità puramente elettrica, quando la batteria lo permette. La seconda opzione ottimizza invece la modalità ibrida e dispone di una funzione aggiuntiva E-Save per risparmiare energia. E infine la modalità Sport utilizza al massimo il rendimento combinato dei tre motori offrendo prestazioni dinamiche.


Il lancio commerciale della nuova Renault Mégane 2020 avverrà la prossima estate. Ancora è da verificare se la nuova variante E-Tech della gamma sarà disponibile a partire da subito o se si farà attendere ancora qualche mese.

  • shares
  • Mail