Il Mercedes Unimog scala il Vulcano più alto del pianeta

Il camion tedesco stabilisce il record di altitudine per un veicolo con ruote


Per oltre 70 anni un veicolo con genetica Mercedes-Benz ha dimostrato in diverse parti del pianeta la sua resistenza, affidabilità e rendimento, posizionandosi come punto di riferimento nel suo segmento degli autocarri fuoristrada. Nato in Germania nel 1948 e inizialmente usato come trattore per i campi di rape, oggi il Mercedes-Benz Unimog torna a far parlare di sé stabilendo un record spettacolare, insieme a un team di dieci persone.


La spedizione, guidata da Matthias Jeschke e dotata di due Unimog U 5023 ha scalato il vulcano più alto al mondo, Ojos de Salado, in Cile, con l’obiettivo reale di installare quattro unità radio di emergenza in diversi accampamenti a grandi altitudini. Per installare questi impianti, che miglioreranno la sicurezza di alpinisti e scienziati, i due Unimog hanno dovuto scalare gli oltre 6mila metri della montagna. E dopo il montaggio della quarta unità radiofonica, il team della missione ha deciso di battere il record di altitudine per veicoli con ruote.



Una sfida superata da uno dei due camion Unimog che ha raggiunto l’altitudine record di 6.694 metri. Per garantire l’esito della missione gli Unimog sono stati adattati con alcune modifiche come gli pneumatici speciali, argani rinforzati e un telaio con il centro di gravità variabile.


Il proprietario della compagnia Extrem Events Matthias Jeschke ha dichiarato a fine missione:


“ Entrambi i veicoli hanno dominato i paesaggi estremamente ripidi e rocciosi grazie a una combinazione della migliore tecnologia, un centro di gravità equilibrato e pneumatici speciali. Mai nella storia nessuna spedizione in nessun luogo del mondo aveva portato un camion a un’altitudine simile”.



A spinger il Mercedes Unimog ci pensa un quattro cilindri da 5,1 litri, 130 kW di potenza e 750 Nm di coppia.

  • shares
  • Mail