Bentley Flying Spur 2020: un capolavoro di abitacolo

La terza generazione della Bentley Flying Spur alza l'asticella e propone gli interni più lussuosi e complessi di sempre. Artigianato di prima classe nell'abitacolo.

La nuova Bentley Flying Spur segna il debutto della terza generazione della lussuosa granturismo a quattro porte inglese, che miscela l'agilità di una berlina sportiva alla raffinatezza di una moderna limousine. Nell'abitacolo di questo gioiello a quattro ruote si fondono tecnologie all'avanguardia e moderni tocchi artigianali. 

Il risultato sono degli interni preziosi, dove si raggiungono le vette della lavorazione a mano. Gli uomini della casa di Crewe parlano senza mezzi termini di cabina più sofisticata e lussuosamente cucita al mondo.

Tutti i 350 pezzi unici in pelle adoperati nella definizione dell'abitacolo sono ornati da 60 componenti su misura, utilizzando oltre tre chilometri di filo per creare un interno completo, passando dalle mani di 141 artigiani del marchio.

Ciascuno di loro è stato sottoposto a un addestramento minimo di cinque mesi con i Master Trainers aziendali, per raggiungere i più alti livelli di abilità e per apprendere la vasta gamma di tecniche richieste nella realizzazione, secondo i migliori standard, degli interni delle Bentley Flying Spur. 
 

I pellami utilizzati sono sostenibili e privi di imperfezioni, perché l'eccellenza non ammette compromessi. Quattordici i colori tra i quali possono scegliere i clienti: una vasta selezione che si abbina alle 23 opzioni offerte sul fronte dei fili da adoperare per le impunture a contrasto.
 
Tra i fiori all'occhiello dell'allestimento spicca il volante, che ospita alcune delle più elaborate cuciture a mano nel settore della pelletteria automobilistica: cinque metri di filo passano attraverso 352 fori per ottenere 168 punti croce di taglio molto distintivo. Ciascun volante viene lavorato in tre ore e mezza da un abile artigiano Bentley, usando una coppia di aghi su misura e un movimento troppo complicato per essere replicato dai robot.
 
Con l'uso di cinque tipi separati di macchine per cucire, diversi spessori di filo vengono applicati in tutto l'abitacolo, contribuendo al livello generale di complessità e dettaglio che contraddistingue gli interni delle Bentley Flying Spur. Giusto per rendere meglio l'idea di questa diversificazione, diciamo che i punti attorno ai componenti dell'airbag vengono delicatamente applicati con un filo più sottile per garantire che la sicurezza abbia un ruolo preminente.

Gli spettacolari sedili, dal comfort superlativo, richiedono un totale di 12 ore per essere assemblati a mano. Il particolare facoltativo che impreziosisce il poggiatesta di ogni sedile sono le ali Bentley ricamate, composte da 5.103 punti singoli. La cabina è rifinita con inserti per porte in pelle trapuntata a diamante tridimensionale, una novità automobilistica ispirata al design del concept EXP 10 Speed ​​6.
 
Progettata, sviluppata e rifinita con maestria artigianale in Gran Bretagna, la terza generazione della Flying Spur si presenta con una serie di importanti novità, che aumentano tecnologia, maneggevolezza e raffinatezza della lussuosa berlina britannica, spinta da un motore W12 6.0 da 635 cavalli, con 900 Nm di coppia massima, abbinato al cambio automatico a doppia frizione a 8 rapporti. Le prestazioni sono al vertice: accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi; velocità massima di 333 km/h.

  • shares
  • Mail