Fiat 500e, tutto quello che sappiamo sulla nuova elettrica

Potrebbe debuttare al Salone di Ginevra 2020 ma non arriverà sul mercato prima del 2021


In realtà sono pochi i dettagli che Fiat ha rilasciato sul progetto della nuova 500e. La seconda generazione della city car più famosa al mondo è quasi pronta e debutterà proprio con la versione 100% elettrica, che per la prima volta arriverà anche in Europa (la prima versione EV era stata un’esclusiva per il mercato Nordamericano).

Frontale tutto nuovo


Per il momento la nuova Fiat 500e si è lasciata vedere ben poco, e le ultime foto spia circolate per il Web risalgono ormai a diverso tempo fa. Quel poco che ha mostrato di sé, però, ha rivelato un frontale completamente ridisegnato, dal taglio più verticale, un nuovo cofano e nuovi gruppi ottici. E proprio la parte frontale dovrebbe essere quella che differenzierà la 500 elettrica dal resto della gamma. Dietro ovviamente non ci sarà nessun tubo di scarico e monterà un paraurti specifico. Cerchi aerodinamici e specchietti retrovisori riposizionati rispetto alla 500e vista negli USA, caratterizzeranno invece la vista laterale.



In commercio nel 2021


La nuova Fiat 500e sarà prodotta in Italia, nello stabilimento di Mirafiori, uno dei punti nevralgici del Gruppo FCA per la strategia dell’elettrificazione delle sue marche (Jeep Renegade, e Compass PHEV saranno assemblate a Melfi). Anche se il progetto della nuova Fiat 500e è ormai in fase avanzata - potremmo vederla per la prima volta al prossimo Salone di Ginevra 2020 - le ultime prove potrebbero richiedere tempo e il suo debutto commerciale potrebbe avvenire non prima del 2021.

Fino a 200 km di autonomia per la nuova 500e


La prima Fiat 500e che ha calcato le strade d’Oltreoceano montava un powertrain elettrico da 111 CV e 200 Nm di coppia, per un’autonomia di 135 km. Per la nuova generazione di parla di 200 km con una ricarica, il che le darebbe molto piacere margine nell’uso urbano, il suo pane quotidiano.

Una Fiat 500 tutta nuova


Per quanto riguarda la Fiat 500, invece, l’attuale generazione risale al 2007. Da allora la marca italiana si è preoccupata di aggiornarla periodicamente producendo diverse edizioni speciali che ogni volta hanno aumentato il suo sex appeal. Il 2020 sarà l’anno del cambiamento, e non solo per la nuova generazione, ma anche per l’arrivo della prima Fiat elettrica di produzione estesa.

  • shares
  • Mail