Lamborghini: record di vendite nel 2019 con 8.205 auto

Automobili Lamborghini cresce nei volumi commerciali a ritmo imperioso, grazie soprattutto alle performance della Urus che, da sola, ha sfiorato le 5 mila unità nel 2019.

Il 2019 si è chiuso in modo felice per i bilanci Lamborghini. La casa di Sant'Agata Bolognese, dal 1° gennaio al 31 dicembre dello scorso anno, ha incrementato del 43% le auto consegnate a livello mondiale, portando il suo primato aziendale a quota 8.205 esemplari, contro i 5.750 piazzati nel 2018.

Da nove anni consecutivi le vendite del marchio sono in crescita, ma il nuovo livello è il più alto di sempre. Gran parte del merito è stato del SUV Urus, con 4.962 esemplari consegnati ai clienti (+182% sul 2018), ma anche le supersportive Huracán e Aventandor - gioielli più in linea con la tradizione del "toro"- si sono dimostrate toniche, con ottime performance commerciali: 2.139 unità per la "piccola" 10 cilindri, che ha superato i numeri produttivi della Gallardo; 1.104 per la grossa 12 cilindri.

Risultati record per Lamborghini, in termini di volumi, su tutte le regioni commerciali, che hanno registrato numeri mai visti per l'azienda emiliana: nell'area EMEA (Europa, Medio Oriente, Africa) sono state piazzate 3.206 automobili nel 2019, con un incremento del 28% sull'esercizio precedente; in America 2.837 vetture (+45%); in Asia Pacifico 2.162 vetture (+66%).

Fra i paesi e le regioni, l'onore del primato assoluto va agli USA, con 2.374 vetture di Sant'Agata Bolognese consegnate nel 2019; seguono Chinese Mainland, Hong Kong e Macau (770), Regno Unito (658), Giappone (641), Germania (562), Medio Oriente (387), Canada (376) e Italia (370). In tutti questi mercati è stato segnato un vistoso aumento delle consegne.

Comprensibile la soddisfazione di Stefano Domenicali (presidente e amministratore delegato di Lamborghini): "Il 2019 è stato in assoluto l'anno che ci ha regalato il maggior numero di successi. Grazie all'intenso lavoro del nostro team, le vendite sono aumentate in modo sostanziale e ci hanno permesso di raggiungere cifre mai viste prima. In soli due anni abbiamo più che raddoppiato le nostre vendite, un successo che dimostra la forza del nostro brand, oltre che la qualità e la sostenibilità del nostro prodotto e della nostra strategia commerciale".

"Nell'ultimo anno -prosegue Domenicali- abbiamo venduto circa 5.000 esemplari del nostro Super SUV Urus, una cifra che da sola si avvicina al totale delle vendite 2018. Anche i nostri modelli supersportivi V10 e V12 hanno mantenuto il loro posto privilegiato all'interno del mercato, grazie all'integrazione di nuovi contenuti e di nuove tecnologie". Adesso Lamborghini guarda al futuro, con prospettive rosee per il 2020.

Tra l'altro, anche nel 2020 Lamborghini continuerà con la sua strategia di presentare nuovi modelli e iniziative nell’ambito di eventi in ambienti esclusivi e dedicati ai clienti e media. In questo contesto Lamborghini non sarà presente al prossimo Salone dell'auto di Ginevra 2020.

  • shares
  • Mail