Audi: le novità per il CES 2020

La Casa dei Quattro Anelli punta sull'Intelligenza Artificiale e sulla realtà virtuale


Al CES di Las Vegas 2020, la più importante rassegna dedicata all’elettronica che inizia oggi fino al 1 gennaio, Audi porta l’innovativa concept car AI:ME, già vista allo scorso Salone di Francoforte. Insieme a questo prototipo la Casa dei Quattro Anelli presenta in Nevada anche altre tecnologie inedite come l'Audi Intelligence Experience e il nuovo head-up display 3 D basato sulla mixed reality.


Audi AI:ME. La Nuova Era della mobilità per Audi passerà per l’auto empatica, un veicolo elettrico e a guida autonoma dotato di intelligenza artificiale e in grado di adattarsi agli stati d’animo e alle condizioni psicofisiche dei passeggeri. L’assistente virtuale conosce le abitudini del guidatore e dei passeggeri e trasforma così l’auto in una welness lounge. Il progetto Audi Intelligence Experience si spinge oltre, descrivendo uno scenario nel quale l’auto analizza dettagliatamente quali siano le funzioni e le regolazioni preferite dall’utilizzatore, spaziando dalla posizione di seduta alla funzione massaggio, dai dispositivi multimediali alla guida a destinazione, dall’illuminazione interna all’umidità dell’aria sino alla temperatura o alla profumazione dell’abitacolo.



L'auto empatica. Ma non solo: attraverso un avanzato sistema di tecnologie avanguardistiche, ad esempio, l’auto gestisce e organizza il tempo a bordo in funzione delle preferenze dei passeggeri. Attraverso il tracciamento oculare che sfrutta un sistema di telecamere a infrarossi si potranno gestire inoltre diverse funzioni del sistema di infotainment, come ordinare la cena durante il tragitto verso casa con il solo movimento degli occhi, e l’orario della consegna verrà richiesto automaticamente in base al calcolo del tragitto e delle condizioni del traffico. I due visori VR per la realtà virtuale sono inoltre in grado di replicare un rilassante paesaggio montano per un’esperienza di carattere immersivo. E una volta giunti a destinazione, si torna piacevolmente al mondo reale.



head-up display 3D mixed reality. Nel 2020 Audi introdurrà nelle sue auto l’head-up display 3D mixed reality, in grado di abbinare oggetti reali e immagini virtuali. Questa tecnologia sviluppata da Samsung funziona come un televisore 3D, il sistema ricava da ogni immagine due visualizzazioni contemporanee. I pixel dello schermo sono suddivisi in coppie: un pixel è destinato all’occhio sinistro, mentre quello adiacente all’occhio destro. La tecnologia head-up 3D rileva lo sguardo tramite eye tracking e orienta conseguentemente i pixel, così che possano raggiungere con precisione il relativo occhio. Le immagini mostrate dall’Audi head-up display 3D mixed reality appaiono fluttuare davanti al conducente a una distanza di 8/10 metri. Mediante una specifica visualizzazione, questa distanza virtuale può superare i 70 metri. Gli occhi, focalizzati sulla visione a lungo raggio, non devono modificare la messa a fuoco. Un valore aggiunto sul fronte della sicurezza.

  • shares
  • Mail