Volkswagen: droidi in stile Star Wars ricaricheranno l'auto


La divisione speciale per i componenti del gigante tedesco Volkswagen, o Volkswagen Group Components, ha presentato un prototipo di robot, mobile e autonomo, rivolto alla ricarica delle auto ibride ed elettriche. In sostanza questa invenzione di Wolfsburg permette a qualsiasi parcheggio di trasformarsi in una stazione di ricarica provvisoria, grazie proprio alla mobilità di questi robot.


Secondo Volkswagen questo prototipo farà si che i guidatori di auto elettriche si dimentichino di cercare i punti di ricarica. I robot, che si potranno attivare attraverso una semplice applicazione per lo smartphone (o l’auto, direttamente, si connetterà ad essi per richiedere assistenza), sono in grado di avvicinarsi all’auto e ricaricare autonomamente le batterie.



Nel processo non è richiesto nessun tipo di intervento umano, visto che tutto è automatizzato, dall’apertura del tappo della presa di corrente, fino alla connessione e disconnessione del cavo. Parliamo quindi di un processo di ricarica delle batterie in cui è la stessa infrastruttura  a raggiungere il veicolo e non viceversa.


Il robot di Volkswagen, la cui data di entrata in servizio è ancora un mistero, si può muovere in forma autonoma grazie a un complesso sistema di scanner, laser, sensori ad ultrasuoni e telecamere, ed è in grado di circolare liberamente, all’interno di un parking ad esempio, e aggirare possibili ostacoli. Sostanzialmente la funzione del robot è quella di trasportare uno o vari accumulatori 25 kWh e collegarli all’auto attraverso un sistema di corrente continua che raggiunge i 50 kW. Durante la ricarica, inoltre, il robot può allontanarsi e procedere con altre ricariche contemporaneamente e trasportare di nuovo gli accumulatori vuoti alla base per riempirli di energia.


Secondo Volkswagen si tratterebbe di una soluzione ideale per i parcheggi e i luoghi in cui l’istallazione dell’infrastruttura risulti difficile o eccessivamente costosa. 

  • shares
  • Mail