Lotus Evija: al via i test dinamici

Arriverà nel 2020, in serie limitata, e sarà l'elettrica sportiva più leggera al mondo


Dopo vari prototipi e un lungo e accurato sviluppo, la prossima supercar di Hethel inizia i primi test dinamici. Lotus ha confermato l’inizio delle prove in pista e su strada della sua prima elettrica pura al 100%. Come noto si chiamerà Evija e la versione concept era stata già svelata la scorsa estate a Londra, aprendo così una Nuova Era "alla spina" anche per la Casa d’Oltremanica.


4 motori elettrici e 2mila CV. Come le hypercar a zero emissioni più esclusive, si presenta con una configurazione a quattro motori elettrici che, in totale, sommano una potenza di 2.000 CV e una coppia motrice di 1.700 Nm. Cifre da scandalo, insomma, che, se confermate dalla versione di produzione, la renderanno uno dei bolidi più performanti ed esclusivi sul mercato.


Solo 130 esemplari. Con una produzione limitata a soli 130 esemplari e un prezzo che sfiorerà i due milioni di euro, sarà omologata per l’uso stradale, con varie configurazioni di guida che offriranno diversi step di potenza, fino ad arrivare al massimo rendimento.


L'elettrica sportiva più leggera al mondo. Le batterie, sì, la renderanno più pesante di tutte le altre Lotus attualmente sul mercato, ma con i suoi 1.680 kg di peso e una monoscocca in carbonio (di soli 129 kg di peso), sarà comunque la sportiva elettrica più snella in circolazione.


Al via i test dinamici. Per il momento Lotus ha portato alcuni prototipi della nuova Evija in degli impianti privati di Hethel per iniziare i primissimi test su asfalto, in vista del lancio commerciale, previsto per la seconda metà del 2020. Ma oltre al programma di prove in terra britannica, la Lotus Evija metterà in discussione le sue capacità anche su diversi circuiti europei e, stando a quanto comunicato da Lotus “quando l’auto finalmente entrerà in produzione, avremo accumulato migliaia di chilometri e centinaia di ore di prove in diverse condizioni e scenari”.

  • shares
  • Mail