Ferrari Roma: la nuova V8 del Cavallino Rampante

L'anteprima mondiale si è tenuta nella Capitale italiana, la nuova Ferrari Roma è una 2+2 che ispira al passato. Motore V8 turbo da 620 cavalli, con prestazioni al vertice della categoria.

In anteprima mondiale è stata presentata nella Capitale italiana, la nuova Ferrari Roma. La scelta del nome non è casuale, perché l'ultima nata del Cavallino Rampante vuole rappresentare qualcosa che la Città Eterna ha sempre espresso, cioè bellezza, fascino e tradizione. Negli anni '50 e '60, Roma è stata il teatro della Dolce Vita, un momento florido di pensiero, di entusiasmo, di spensieratezza e di ricerca del bello. La nuova Ferrari strizza prepotentemente l'occhio a quel periodo, ispirandosi alle granturismo del Cavallino dell'epoca, come ad esempio la 250 GT berlinetta lusso, pur mantenendo la fedeltà e un temperamento moderno. Alla nuova Ferrari Roma non manca certamente la personalità, la nuova berlinetta 2+2 ha un gusto molto europeo e italiano, uno stile classico ma al tempo stesso attuale. In poche parole una vettura tutta da scoprire.

Stile pulito e raffinato


Alla nuova Ferrari Roma, Flavio Manzoni il suo "papà", ha pensato bene di dare delle linee armoniche, raffinate, pulite, con delle proporzioni pure ed eleganti. Ma questa è pur sempre una Ferrari, la sportività e l'aggressività non mancano di certo, e ne è un esempio l'anteriore dalla linea aerodinamica, quasi come se fosse il muso di uno squalo in posizione d'attacco. La nuova griglia del frontale è un concentrato di purezza, che ben si sposa con il nuovo taglio dei gruppi ottici Full LED, attraversati da una barra luminosa orizzontale, che suggeriscono un elemento di tensione intorno alla vettura. Andando verso il posteriore, il lunotto integra l'ala mobile per preservare la purezza delle forme, mentre la doppia fanaleria del retro assume una forma a gemma incastonata nel volume.

Interni a misura d'uomo


Per quanto riguarda gli interni, sono state realizzate due cellule dedicate a driver e passeggero, ispirandosi al concetto Dual Cockpit già applicato alla sola plancia. Sulla Roma fanno l'esordio un nuovo volante di gamma progettato secondo la filosofia “Occhi sulla strada, mani sul volante”, in cui ognuno dei controlli principali dell'auto sono azionati tramite comandi touch, in modo che il guidatore non debba mai togliere le mani dal volante. Lo spettacolare quadro strumenti digitale da 16”, è in grado di fornire al guidatore tutte le informazioni, mentre il display centrale con schermo verticale da 8,4” e il nuovo passenger display sono due strumenti di facile utilizzo e lettura sia per il passeggero sia per colui che siede al posto di guida. La nuova chiave dotata di funzione “Comfort Access” consente di accedere alla vettura tramite il tocco di un pulsante posizionato accanto alla nuova maniglia esterna a scomparsa. L'utilizzo di materiali di primissima scelta, fa si che questo abitacolo sia un connubio perfetto fra tecnologia, eleganza ed armonia delle forme.

Motore: V8 da 620 CV


Finora abbiamo parlato esclusivamente della ricercatezza dell'eleganza e della raffinatezza delle linee e dei contenuti, ma la nuova berlinetta di Maranello è anche un'auto ad alte prestazioni. Nel vano motore si trova il V8 turbo da 620 cv a 7.500 giri/min e 760 Nm di coppia, il più potente del segmento e vincitore del premio Best Engine of the Year per quattro consecutivi. Questa unità è stata abbinata ad un nuovo cambio automatico a doppia frizione e 8 velocità, che permette di avere prestazioni al vertice ma al tempo stesso capace di ridurre i consumi e di esaltare il piacere di guida, nonché di rendere la cambiata più dinamica ed emozionante durante la guida sportiva. I numeri parlano chiaro, la Roma ha una velocità massima di 320 km/h, un'accelerazione da 0-100 km/h in 3,4 secondi, mentre da 0-200 km/h ci vogliono 9,3 secondi. Tutto questo è stato possibile anche per il lavoro sul telaio, che ha subito un processo di alleggerimento tale che la Roma ha un rapporto kg/CV di 2,37.

Prezzo e arrivo sul mercato


Il cliente tipo della Ferrari Roma è diverso da quello della SF90 Stradale ad esempio, infatti il secondo è più orientato verso l'esperienza race, da pista, mentre l'ipotetico profilo di Roma ricerca più l'eleganza e il confort. Ad ogni modo il prezzo non è stato ancora comunicato in modo ufficiale, ma sarà sopra i 200.000 euro, mentre l'arrivo sul mercato è stato collocato intorno all'estate del 2020.

  • shares
  • Mail