Volkswagen ID.3: parte la produzione a Zwickau con la Merkel

La Volkswagen avvia la sua conversione alla mobilità elettrica: a Zwickau è nata la prima ID.3 destinata al mercato, in presenza della cancelliera Angela Merkel.

Ieri è iniziata la produzione in serie della Volkswagen ID.3, prima auto elettrica della casa tedesca. L'avvio del ciclo industriale ha registrato la presenza della cancelliera Angela Merkel, che ha assistito al completamento del primo esemplare del modello, uscito dalla linea di produzione dello stabilimento di Zwickau, destinato a diventare la fabbrica di auto elettriche più grande ed efficiente d'Europa.

Questa vettura, secondo il management della casa di Wolfsburg, segna la svolta verso la terza era del marchio, dopo le rivoluzioni scritte dal Maggiolino e dalla Golf. Presente alla cerimonia di arrivo dell'esemplare numero 1, nato in livrea bianca, anche il CEO del Gruppo Herbert Diess, che ha detto: "Con la ID.3 stiamo dando un importante contributo verso la mobilità elettrica".

Volkswagen Group punta a vendere circa 22 milioni di veicoli elettrici nel mondo entro il 2028. Numeri importanti che si sposano con quelli, altrettanto cospicui, relativi all'investimento di 1,2 miliardi di euro per convertire totalmente lo stabilimento di Zwickau alla mobilità elettrica, facendone l'impianto del genere più grande nel Vecchio Continente.

Nella città della Sassonia si prevede la costruzione di 100 mila auto elettriche nel 2020, mentre dal 2021 fino a 330 mila vetture di questo tipo prenderanno forma nella linea di assemblaggio. Volumi produttivi destinati ad aprire un ciclo, anticipando la trasformazione della gamma globale Volkswagen.

Ricordiamo che la ID.3 si basa sulla piattaforma modulare elettrica MEB di Volkswagen. Fra i suoi punti di forza la grande autonomia, gli interni molto spaziosi e un comportamento dinamico che promette di essere gradevole. La sua produzione è a impatto neutro di carbonio: solo energia verde viene usata nella realizzazione delle celle batteria; le emissioni del processo produttivo vengono compensate con piantumazioni arboree ed altri interventi.

L'arrivo sui mercati europei di questa auto elettrica avverrà nell'estate del 2020, con un prezzo d'ingresso in Germania inferiore ai 30 mila euro. Per la sua produzione, come dicevamo, è stato scelto lo stabilimento di Zwickau, dove dal 2021 prenderanno forma sei modelli di tre marche diverse del Gruppo Volkswagen. Per gli 8 mila dipendenti sono stati previsti dei corsi di formazione, con l'obiettivo di prepararli al meglio alla sfida green.

"La ID.3 -dice Herbert Diess- rende la mobilità individuale sostenibile alla portata di milioni di persone e per la nostra azienda rappresenta una pietra miliare nel percorso per diventare a impatto neutro di carbonio entro il 2050".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail