Hyundai Kona Hybrid: la prova su strada

Abbiamo svolto un'accurata prova su strada della Hyundai Kona Hybrid, l'ultima versione del B-SUV coreano di grandissimo successo.

Hyundai Kona Hybird è una delle ultime proposte della Casa coreana, un B-SUV dal design fresco, moderno e accattivante. Un'auto che può piacere anche ad una clientela giovanile, per il suo essere così fuori dal coro e per le sue qualità di spaziosità, praticità e  per essere green ed ecologica. Infatti dopo le versioni benzina, diesel ed elettrica, Hyundai ha lanciato la Kona in versione Hybrid, un'auto che noi abbiamo potuto apprezzare e conoscere in modo approfondito grazie ad un'accurata serie di test. Andiamo a scoprirla nel dettaglio.

Design vincente


Sicuramente si fa notare la Hyundai Kona Hybrid, specialmente nella nuova colorazione Blue Lagoon, una tinta che conferisce ancora più personalità ad una vettura che non manca certo di stupire. Esteticamente le differenze con le versioni benzina e diesel sono minimali, se non per i badge specifici della versione Hybrid che si trovano sui due passaruota anteriori e sul portellone posteriore. Per il resto si potrebbe dire "squadra che vince non si cambia", infatti viene confermata la sua ampia calandra anteriore, chiamata Cascading Grille, e il gruppo ottico sviluppato su due livelli, il quale può essere impreziosito con la tecnologia full LED (disponibile di serie con l'allestimento Excellence). Su questa versione sono a disposizione degli specifici cerchi in lega da 16'' o 18'', che impreziosiscono ancora di più un corpo vettura dal forte impatto, specialmente nel caso di quelli più grandi.

Anche l'abitacolo è molto curato e attento a quello che è il gusto che va per la maggiore in questo momento. Sicuramente abbiamo una buona cura dei dettagli, grazie agli inserti bianchi intorno alle bocchette dell'aria e alla leva del cambio che fanno da contrasto al nero lucido che si trova nel resto dell'interno. La vettura della nostra prova ha delle sedute in misto pelle-tessuto, comode ed esteticamente belle, anche se manca la regolazione in altezza per il sedile del passeggero.

Infotainment ricco


Oggi giorno non si può rinunciare alla parte multimediale di una vettura, ma sulla Hyundai Kona Hybrid abbiamo un assortimento ricco e pronto a soddisfare le più disparate esigenze. La vettura della nostra prova è equipaggiata con l'allestimento Xprime, non il top della gamma, ma fornito comunque dell'Audio Video Navigation da 10,25'', un sistema che si comanda con un touchscreen rapido nella risposta e semplice nell'uso delle sue funzionalità. Molto efficace il navigatore satellitare, sempre pronto, aggiornato e facile nella lettura. Immancabile il reparto per la riproduzione dei file multimediali, che gode anche della compatibilità con Apple Car Play e Android Auto.

Prova su strada


Su strada la Hyundai Kona Hybrid è una piacevole scoperta, per tanti motivi. Cominciamo dal primo, sotto al cofano si trovano un motore termico 1.6 GDI da 105 CV e un motore elettrico a magneti permanenti alle batterie agli ioni di litio da 1,56 kWh, in grado di sviluppare 43,5 cavalli. Il risultato finale è un powetrain da 141 CV e 265 Nm di coppia, che si dimostra brillante e fluido, specie a regimi più bassi. Manca forse qualcosa in allungo, ma le prestazioni ci sono e ci si può divertire. Il secondo punto di forza sta nei consumi, che sono una vera sorpresa, infatti Hyundai dichiara un consumo medio di 20 km/l, e possiamo dire che specialmente in strade extraurbane questo dato è quanto mai veritiero. In città, nell'intenso traffico urbano, la Kona si rivela un'ottima alleata, perché a velocità inferiori ai 50 km/h si viaggia tranquillamente in modalità elettrica. Questo permette di consumare meno, inquinare meno e viaggiare con maggiore confort, data l'assenza del rumore proveniente dal cofano motore.

Altro aspetto, il cambio automatico DCT a 6 marce, con paddle al volante, è un elemento che innalza il piacere di guida, anche quando si prova ad utilizzare la modalità Sport, che dona un po' più di vivacità a questo B-SUV coreano. Altri elementi degni di nota sono il confort, la silenziosità dell'abitacolo e la precisione del suo sterzo, puntale in marcia e morbido in manovra. Presenti molti ADAS in dotazione, tra cui la frenata Automatica di emergenza con riconoscimento veicoli, pedoni e ciclisti, lo Smart Cruise Control (SCC), il mantenimento attivo della corsia e il mantenimento al centro della carreggiata. Alcuni di essi però possono risultare invasivi in alcuni frangenti di marcia.

Prezzi e allestimenti


Sono disponibili tre livelli di allestimento per Kona Hybrid: XTech che parte da un prezzo di 26.300 euro; XPrime (quello della nostra prova) più ricco e già ben equipaggiato che ha un costo di 28.000 euro; ed Excellence il top della gamma che ha un valore di 32.000 euro.

Hyundai Kona Hybrid: scheda tecnica


Dimensioni:

Lunghezza: 416 cm
Larghezza: 180 cm
Altezza: 156 cm
Passo: 260 cm
Peso: 1880 kg
Capacità baule: 544-1143 litri
Motore e Trasmissione:
Alimentazione: ibrida (benzina/elettrico)
Cilindrata: 1.580 cc
N. Cilindri: 4 cilindri in linea
Potenza: 105 cavalli a 5.700 giri
Coppia Max: 147 nm a 4.000 giri
Trazione: anteriore
Cambio: automatico a 6 rapporti
Prestazioni:
Velocità massima: 160 km/h
Accelerazione: 0-100 km/h in 11,2 secondi
Emissioni: 90 g/km
Consumo Medio: 20 km/l

  • shares
  • Mail